In fiamme un capanno in località Bonagiunta: notte di lavoro per i pompieri

Auto si schianta contro un'abitazione in loc. Rivalta di La Morra

PIOBESI D’ALBA Soltanto l’intervento dei Vigili del fuoco di Alba, con i volontari di Bra e Sommariva del Bosco, ha evitato che le fiamme, innescatesi da un capanno di legno di circa 20 metri quadrati di superficie, nel quale erano stoccate botti e altro materiale ligneo, raggiungessero, in località Bonagiunta (ai confini con il Comune di Corneliano), l’abitazione dove risiede la proprietaria del terreno, distante poche decine di metri.

L’allarme per il rogo è scattato, con la chiamata alla sala operativa, verso le 19.30 di ieri (giovedì 16 giugno): il terreno interessato, ampio circa 2.400 metri quadrati, era disseminato di piccoli pollai convertiti in ricoveri per legna da ardere, intaccati e distrutti dalle fiamme, che hanno raggiunto anche un bosco e un canneto vicini: i pompieri, arrivati sul posto con tre autopompe, due autobotti e un fuoristrada hanno utilizzato 25mila litri d’acqua per circoscrivere il rogo e ultimare le operazioni di bonifica, complicate dall’esigenza di smassare la legna da ardere e spostare con strumenti manuali la copertura in fibrocemento delle tettoie, collassate sui residui delle costruzioni ancora in fiamme.

Le operazioni di ricerca ed eliminazione di ceppaie, nei boschi vicini, sono state condotte dai volontari del Nucleo antincendio boschivo di Canale: alle 23.30 la situazione poteva dirsi sotto controllo.

Davide Gallesio

Banner Gazzetta d'Alba