Parrocchie di Bra in festa con i cattolici albanesi e per don Mauro, sacerdote novello

Incontri che cambiano la vita

BRA Grandi motivi di festa per le parrocchie dell’Unità pastorale 50 Bra-Bandito-Sanfrè. Sabato 4 giugno nella cattedrale di San Giovanni Battista a Torino, ordinazione presbiteriale di Mauro Donato, il seminarista che da qualche mese presta il suo servizio nelle parrocchie braidesi. Il giorno successivo, domenica 5 giugno, alle 18.30, nella chiesa di Sant’Andrea a Bra, don Marco celebrerà la sua prima messa.

I motivi di festa non finiscono qui. Verrà celebrata la Giornata dell’amicizia italo-albanese. A Bra vi è un’importante comunità albanese e la maggior parte sono cattolici praticanti. Nelle sere del mese mariano tante famiglie albanesi hanno partecipato alla recita del Rosario nei cortili dell’Istituto salesiano e, una sera a fine mese, l’Ave Maria è stato recitato nella lingua del Paese delle aquile per testimoniare quanto la Chiesa sia universale.

In occasione della visita a Bra di don Vitor Potaj, sacerdote della diocesi di Lezhë, l’amicizia tra i due popoli sarà celebrata sabato 11 giugno, alle 16.30 nella chiesa di Sant’Andrea con un incontro di scambio e testimonianze sul tema: “La vita cristiana in Albania e in Italia” che tratterà le diversità di culture e tradizioni e l’unità della fede; a seguire confessioni e Messa in lingua albanese. Domenica 12 alle 11.15, nella chiesa di Sant’Andrea, Messa in lingua italiana presieduta da don Vitor Potaj.

Lino Ferrero

 

Banner Gazzetta d'Alba