L’Ente turismo Langhe, Monferrato e Roero riunito a Pollenzo nell’assemblea dei soci

L'Ente turismo Langhe, Monferrato e Roero riunito a Pollenzo nell'assemblea dei soci

POLLENZO Si è tenuta ieri (martedì 23 aprile), all’Albergo Agenzia di Pollenzo, l’Assemblea dei soci dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. All’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio consuntivo dell’esercizio 2023 con il presidente Mariano Rabino, l’amministratore delegato Giovanni Minetti, il Consiglio d’amministrazione e il Collegio dei revisori dei conti, e la presentazione da parte del direttore generale Bruno Bertero di tutte le attività svolte dall’Atl l’anno scorso nelle varie aree di competenza, con riferimento ai risultati raggiunti nell’ambito della valorizzazione e della promozione della destinazione turistica e nell’organizzazione e coordinamento del sistema di accoglienza, informazione e assistenza ai turisti svolta dai soggetti pubblici e privati.

Proprio in tema di bilancio, l’assemblea dei 162 soci ha avuto modo di conoscere nel dettaglio e condividere l’intensa attività condotta dall’Atl e i risultati ottenuti l’anno scorso: con 3.144.948 euro di ricavi, l’Ente turismo ha infatti incrementato di oltre il 15% il bilancio dell’anno precedente, con una crescita rispetto a quello del 2019 che si attesta al 30%. Risorse interamente dedicate alle varie attività e progetti dell’Azienda turistica locale, la cui mission è valorizzare e promuovere le risorse turistiche locali.

Con l’assemblea di martedì 23 aprile, i vertici dell’Ente turismo hanno confermato le linee strategiche su cui l’Atl si sta muovendo, a seguito della fase di ascolto del territorio e degli stakeholder nelle attività della progettazione partecipata, allargando le attività su sei linee d’indirizzo: la sostenibilità con focus specifici per il sito Unesco e per ogni singola area del territorio di riferimento, il piano prodotti con l’ampliamento a dell’offerta turistica e la creazione di club di prodotto, la formazione e la disseminazione, con appuntamenti diffusi sul territorio dedicati agli operatori turistici e agli stakeholder territoriali, il targeting per far corrispondere un’adeguata offerta turistica a una domanda consapevole e sostenibile, la trasformazione digitale, con l’adozione di strumenti atti a perfezionare il dialogo con il turista e il consolidamento del ruolo dell’Atl come mediatore di dialogo tra soggetti pubblici e privati.

L’Assemblea dell’Ente turismo Langhe Monferrato Roero è stata anche l’occasione per anticipare ai soci il nuovo format del Food&Wine Tourism Forum che, arrivato alla settima edizione, si allarga a tre appuntamenti diffusi sul territorio. Il tema 2024 è Re/Action e sarà declinato il 23 maggio a Pollenzo con un focus sulla gastronomia, il 21 giugno al Castello di Grinzane Cavour con particolare riferimento al decennale del riconoscimento dei Paesaggi Unesco e, infine, il 14 novembre a Canelli, dove si discuterà di comunicazione e di promozione enoturistica.

«I numeri registrati nel 2023 sono estremamente positivi da un punto di vista quantitativo», dice il presidente dell’Atl, Mariano Rabino, «ma è necessario interrogarsi sotto il profilo della loro qualità, per fare in modo che la nostra offerta turistica sia realmente sostenibile nel tempo. È opportuno mettere in campo una mentalità nuova, che ruoti intorno al senso del limite, con un targeting che ci posizioni come una destinazione che vuole un turismo felice e sostenibile e una forte spinta verso l’innovazione digitale». Aggiunge Rabino: «Altri temi importanti sono la cura, la felicità e il benessere di chi abita il territorio. Non esiste una destinazione di successo in cui i cittadini non siano felici. Noi abbiamo bisogno di rendere i residenti partecipi del sistema turistico non chiedendo solo sforzi, ma offrendo servizi e facendoli sentire turisti a casa loro. Evitiamo la retorica autocelebrativa e concentriamoci insieme sull’importanza della governance. Per affrontare le sfide oggi occorre una regia unica e autorevole, e l’Ente turismo rappresenta la naturale sede in cui creare e dare continuità ai progetti territoriali, ottimizzando il sistema e non sprecando risorse preziose».

Per il direttore generale Bruno Bertero: «I numeri del 2023, così come i primi di quest’anno, raccontano un territorio che continua a rafforzare il proprio brand internazionale, con una maggiore presenza di turisti stranieri e un consolidamento del mercato italiano. Assistiamo a una crescita anche delle ricerche online di prenotazione per il nostro territorio, con un aumento significativo in arrivo dal mercato americano. Rispetto alle attività svolte dall’Atl nel 2023, a quelle in corso e alla progettazione futura, siamo al lavoro su svariati fronti grazie all’impegno in azienda di uno staff competente e fortemente motivato che ringrazio».

Banner Gazzetta d'Alba