Ultime notizie

Le idee giovani dell’Ancalau di Bosia

Domenica 23 giugno i cinque finalisti si sfideranno per aggiudicarsi il premio da 15mila euro

Ancalau a Bosia

BOSIA Grand Next di Michele Palazzo di Brescia (App con algoritmo di Intelligenza Artificiale per trovare, comprendere, vincere e rendicontare i Bandi offerti dalla Pubblica Amministrazione), Novac di Matteo Bertocchi di Modena (sviluppo di materiali ad alte prestazioni per sistemi di energy storage, con particolare focus sui supercondensatori allo stato solido che garantiscono maggiori densità di energia/potenza e migliore stabilità meccanica), Flashka di David Djokovic di Domodossola (piattaforma digitale per studenti universitari che puntano a una preparazione di alto livello; attraverso l’Intelligenza Artificiale lo studente viene seguito in un percorso personalizzato nella comprensione, memorizzazione veloce e applicazione delle conoscenze), Orto lunare di Lorenzo Mellano e Alessandro Parussa di Fossano (strumento per la coltivazione di verdure fresche senza esperienze e grandi spazi, adattandosi a qualsiasi ambiente domestico, utilizzando sensori, illuminazione e un’app; tramite l’Intelligenza Artificiale i sensori monitorano illuminazione e parametri vitali delle piante fornendo agli utenti precise indicazioni per la fertilizzazione e la gestione ottimale dell’impianto), Droply di Stefano Primatesta di Cuneo (Sistema di spruzzatura aerea di precisione, mirata, sostenibile di prodotti fitosanitari con raccolta di dati per il monitoraggio delle colture e delle attività agricole).

Sono questi i cinque lavori ammessi alla finale del Torneo delle idee tra i 65 progetti di start-up iscritti al Premio Ancalau e provenienti da tutta Italia. Il vincitore sarà scelto domenica 23 giugno, a Bosia, nel corso della presentazione competitiva, che avrà inizio alle 17 e che assegnerà al vincitore 10mila euro  messi in palio da Eataly, cui si aggiungeranno, per la prima volta, cinquemila euro di Banca d’Alba per un uso etico dell’Intelligenza artificiale. La presentazione sarà pubblica ma la scelta del progetto vincitore spetterà a una giuria di grande qualità presieduta da Oscar Farinetti.

Sarà una giornata lunga, quella della decima edizione dell’Ancalau, che comincerà al mattino con l’apertura dell’Alta Langa in vetrina, i banchi di eccellenze enogastronomiche e artigianali. Si proseguirà con l’inaugurazione del murale dedicato a don Gianolio, sacerdote di grande visione e impegno sociale, e l’assegnazione del premio lavoro&ambiente al Consorzio Alta Langa: la presidente Mariacristina Castelletta sarà intervistata da Stefania Aloisa, direttrice del Secolo XIX. Alle 11, con la partecipazione della campionessa olimpica Stefania Belmondo, saranno premiati gli alunni delle scuole primarie che hanno partecipato al concorso artistico. A fine mattinata, il notaio Giulio Biino, già presidente del Salone internazionale del libro di Torino, riceverà la Hall of fame, scrivendo il suo nome vicino a Giorgetto Giugiaro, Ernesto Ferrero, Mauro Corona e Cesare Giaccone. Biino converserà con Andrea Malaguti, direttore della Stampa.

Il pomeriggio inizierà nel boschetto degli alberi seduti con la performance dell’attore Paolo Tibaldi su Abitare il piemontese: pensieri e azioni di grandi langhetti, mentre alle 16 l’editore di Idea, Carlo Borsalino, consegnerà una targa speciale agli atleti olimpici Stefania Belmondo e Franco Arese, intervistati da Gianni Romeo. Durante tutta la giornata sarà attivo il servizio di ristorazione con la musica e la diretta di Radio Vallebelbo con i conduttori Fabio Gallina e Jolly Jay. Altre informazioni e programma completo su www.premioancalau.it.

L’ANTICIPAZIONE DI SABATO 22 GIUGNO Nel pomeriggio, alle 17, dallo sferisterio di via Rutte a Bosia partirà la passeggiata letteraria con lo scrittore ligure Orso Tosco, che ha ambientato il suo primo romanzo noir proprio sulle colline dell’alta Langa.
In un percorso a tappe, che si snoderà tra le vie e i sentieri che circondano il caratteristico borgo delle Langhe, l’autore leggerà e racconterà alcuni estratti da Il pinguino delle Langhe, edito da Nero Rizzoli. In caso di maltempo la passeggiata non sarà annullata e si sposterà al coperto. Per iscrizioni clicca su www.fondazionemirafiorie.it.

Banner Gazzetta d'Alba