Pronto il piano restauri di Sant’Antonio di Montà

Pronto il piano restauri di Sant'Antonio di Montà

MONTÀ
A pochi anni dalla conclusione dei lavori di ristrutturazione di tetto e canonica, la parrocchia di Sant’Antonio di Montà ospiterà ancora un cantiere. Questa volta, a essere interessato dai lavori, sarà l’interno dell’edificio religioso. Lo ha comunicato don Domenico Degiorgis nel corso del Consiglio pastorale di mercoledì 8 giugno.
Il progetto definitivo, elaborato dallo studio Comoglio di Torino con la consulenza di diversi professionisti del paese, è negli uffici Cei di Roma, i cui funzionari lo hanno approvato e dovranno decidere quante risorse destinare all’intervento.
La cifra totale prevista per completare i lavori si aggira intorno ai 200mila euro e il cantiere potrebbe partire nell’estate 2017. L’idea sarebbe quella di spostare le celebrazioni nella vecchia chiesa parrocchiale (quella nel Borgo Villa) nei tre mesi estivi per poi tornare in Sant’Antonio per l’autunno.
Tutti i muri verranno coperti da una specie di “cappotto” interno bianco. Questo rivestimento, oltre a rendere più luminoso l’ambiente, migliorerà l’isolamento termico.
Anche tutte le travi, ora in cemento a vista, verranno imbiancate con uno strato di calce rasante. Infine, verranno rifatte le vetrate: saranno colorate e studiate in modo da consentire alla luce di entrare con molta più efficacia.

Ecco, in esclusiva, alcune immagini di come si presenterà l’interno della chiesa, al termine dei restauri

Pronto il piano restauri di Sant'Antonio di Montà 1

Andrea Audisio

Banner Gazzetta d'Alba