Gazzetta è su Facebook

Dal 3 giugno 1882 a oggi Gazzetta d’Alba ha vissuto profondi cambiamenti. Iniziando dalla testata che, in carattere quasi liberty, ha perso una “i” e acquistato un apostrofo, diventando “d’Alba”.

Poi, è stato il turno delle pagine, passate dalle quattro iniziali alle ottanta-novanta attuali e divenute ancora più accattivanti grazie al full color, introdotto nel 2007, per il 125° anniversario della fondazione del settimanale.

Il formato è stato ridisegnato nel più moderno tabloid, la tiratura è incrementata, sono aumentati i redattori, sei, e i collaboratori sparsi sul territorio, quasi un centinaio.

Non è cambiata la motivazione, la voglia di informare sugli avvenimenti locali e affrontare, parlando “cristianamente”, problemi sociali, politici, religiosi e culturali. Questa missione, avviata dal fondatore della Famiglia paolina, don Giacomo Alberione, rimarrà tale anche nella nuova avventura che sta per partire: oggi, martedì 12 luglio, Gazzetta d’Alba sbarca su Facebook con la sua pagina ufficiale, raggiungibile all’indirizzo www.facebook.com/gazzettadalba.

Il nuovo spazio web, che va ad affiancarsi al nostro rinnovato  offre l’opportunità, ai lettori iscritti al social network , di rimanere aggiornati sulle notizie di Alba, Bra, Langhe e Roero, ma anche di commentare gli articoli pubblicati con gli amici e con la redazione del giornale.

Il tutto nella massima semplicità: basterà collegarsi alla pagina, diventare fan di Gazzetta, cliccando sul bottone “mi piace”, raggiungere dal menù di sinistra la sezione “bacheca”, per poi pubblicare le proprie riflessioni . Sulla bacheca, oltre alle notizie riprese dal sito ufficiale di Gazzetta, troveranno spazio articoli inediti ed editoriali dedicati alle tematiche sociali più attuali. Inoltre, ogni lunedì sera, nella sezione “edicola” della pagina, si potrà consultare e scaricare gratuitamente, in alta definizione, la prima pagina di Gazzetta; un’anteprima assoluta.

Se sei già iscritto a Facebook, non perdere tempo e diventa fan della pagina autentica di Gazzetta, riconoscibile dalla dicitura “pagina ufficiale”. Se invece non sei ancora membro del social network, questa è l’occasione giusta per farlo. La sfida sociale di Gazzetta continua.

Enrico Fonte