Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Piovono euro sulla Granda

Oltre 13,1 milioni di euro per 530 contributi, a fronte di 930 domande. Ha deliberato di assegnarli la scorsa settimana il Consiglio di amministrazione della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo.

Nel 2011 i fondi erogati arriveranno a circa 25 milioni e mezzo, parte dei 69 complessivi previsti per il triennio 2009-2011. Ad Alba andranno: 200 mila euro per la Fiera internazionale del tartufo bianco, 50 mila a sostegno del progetto Via Maestra 30, 150 mila per la scuola Montessori, 50 mila per la scuola media di Mussotto, 80 mila per Progetto Emmaus, 50 mila alla cooperativa sociale Alice per Casa Pina; all’Azienda sanitaria di Alba-Bra: 200 mila euro per l’acquisto di attrezzature; a Bra: 50 mila euro per Cheese; beneficiati nella nostra area sono stati anche i Comuni di Castagnito, Roddi, Sale Langhe, La Morra, Saliceto, Murazzano, Baldissero, Magliano, Cherasco, Neive, Montà, Canale e Bossolasco. 69 milioni in tre anni.

«Nonostante il clima di persistente crisi finanziaria ed economica e l’esborso richiesto dall’aumento di capitale di Ubi banca – a inizio giugno la fondazione Crc ha confermato il suo sostegno al Gruppo, partecipando all’aumento di capitale con oltre 21 milioni di euro –, e pur in presenza di una riduzione dei dividendi bancari, l’importo complessivo deliberato è superiore a quello del 2010: la Fondazione tiene così fede all’impegno di mettere a disposizione del territorio, per il triennio 2009-2011, 69 milioni di euro complessivi, e anzi nel 2011 i contribuiti si assesteranno a oltre 23,9 milioni di euro», spiegano alla Fondazione.

A queste risorse si aggiungono 1,7 milioni di euro destinati ad aprile a un Piano straordinario di contrasto alle conseguenze sociali della crisi, con interventi su povertà, percorsi di tirocinio e inserimento lavorativo, casa e microcredito. La Fondazione ha scelto di proseguire il sostegno alla ristrutturazione del complesso di San Francesco a Cuneo – che ha finora finanziato per intero, destinandovi oltre 5,950 milioni di euro, di cui quasi un milione nel 2011 – con un impegno per altri 665 mila euro sul 2012. Nel monregalese prende avvio il cantiere di restauro della Cattedrale di Mondovì, cui la Fondazione ha destinato 200 mila euro. La Crc ha mantenuto i livelli erogativi a favore delle attività culturali e artistiche e così ha fatto anche per la Fiera internazionale del tartufo di Alba.

Commenta il presidente della Crc Ezio Falco: «La Fondazione ha mantenuto le previsioni e gli accantonamenti realizzati gli scorsi anni ci permettono di guardare con fiducia al futuro. Ma la coscienza del quadro difficile in cui ci troviamo ci ha stimolati a essere rigorosi e, per i prossimi anni, pur consapevoli della grande necessità di risorse, stiamo individuando obiettivi e criteri ancor più stringenti, tali da permettere l’identificazione delle priorità».

m.g.o.