Nuova scuola media: si lavora all’impianto geotermico

SANTA VITTORIA. Procedono i lavori della nuova scuola media in via Serafina a Cinzano. Sarà realizzato un impianto che utilizza lo scambio geotermico, come fonte rinnovabile, per il riscaldamento dei locali. Il progetto comprende una vasca in cemento armato per l’accumulo dell’acqua di scambio geotermico, e un pozzo trivellato per la derivazione delle acque sotterranee, collegati a pompe per lo scambio e per l’utilizzo del vapore.
La costruzione della vasca è stata assegnata alla ditta 3T edilizia con sede in Reggio Calabria, la stessa che ha eseguito i lavori della struttura scolastica, che ha offerto il migliore ribasso del 21,70% e si è aggiudicata il lavoro a 27.000 euro. La costruzione del pozzo ha avuto un iter più complesso. In prima fase era pervenuta una sola offerta, dalla ditta Ronco trivellazioni di Carmagnola, che anziché proporre sconto sulla base d’asta come previsto, aveva chiesto un aumento del 109,33%, annullando l’effetto della gara.
Walter Ferrero, responsabile dell’ufficio tecnico comunale, ha individuato altri concorrenti e tra questi l’ha spuntata la ditta Oberto di Savigliano, che si è aggiudicata il lavoro per 40.880 euro, rimane al di sotto del tetto di spesa prefissato, in fase preventiva, dal Comune.  L’intervento è finanziato in parte con fondi propri dell’Amministrazione e in parte con contributo regionale.
Conclude il sindaco Marzia Manoni: «L’impianto geotermico permetterà un buon risparmio energetico, in linea con le direttive di economicità, alle quali anche i Comuni devono attenersi. Confermo che la nuova scuola media sarà finita e attiva nei tempi previsti: nel periodo feriale si sposterà la segreteria dell’Istituto e da settembre tutto sarà pronto per accogliere gli studenti per l’anno scolastico 2013-2014».
Paolo Stacchini