Il ponte è stato riaperto

DOGLIANI «Tutto è finalmente tornato alla normalità». Sono le prime parole del sindaco di Dogliani, Nicola Chionetti, soddisfatto per l’attesa riapertura, avvenuta martedì scorso, della strada provinciale che collega il suo Comune a Monforte.

«È la notizia che aspettavamo da oltre un anno. Fortunatamente i lavori sono terminati nei tempi previsti, dunque in coincidenza con la riapertura delle scuole e prima della vendemmia, e anche il turismo autunnale potrà beneficiarne », aggiunge il sindaco di Dogliani. I disagi dovuti alla lunga chiusura della strada per consentire i lavori di ripristino in prossimità del ponte sul rio Argentella sono stati notevoli e hanno messo alla prova turisti, viaggiatori e residenti. Il tratto è stato riaperto alla viabilità a seguito degli eventi meteorologici del 2012 che causarono il cedimento di una porzione di arco sul rio. Ma il ponte dell’Argentella aveva cominciato a collassare fin dalla primavera 2011, comportando da subito una prima, parziale chiusura con percorrenza a senso unico alternato.

La strada è di fondamentale importanza, rappresentando il principale collegamento tra Dogliani e Monforte, e tra gli stessi paesi verso l’albese o il monregalese. Per ovviare al problema il traffico era stato provvisoriamente spostato sulla vicina strada comunale di San Luigi, usata come alternativa, ma non idonea a sostenere l’eccessivo traffico che vi si era trasferito, soprattutto quello dei mezzi pesanti, i quali sarebbero dovuti transitare principalmente da Monchiero, con una considerevole aggiunta di chilometri al tragitto.

A ciò si aggiunge il fatto che spesso i turisti non conoscevano la strada alternativa rappresentata da San Luigi, molte volte non presente neppure sui navigatori, mentre gli alunni delle scuole la mattina si erano dovuti adeguare a un orario anticipato del pullman.

«I disagi hanno coinvolto anche gli abitanti di San Luigi, anche per motivi di sicurezza, messa in dubbio dall’elevato traffico di mezzi pesanti, mentre ora la viabilità della borgata potrà finalmente tornare alla normalità, anche se il sovraccarico al quale la strada comunale è stata sottoposta per un così lungo periodo ha causato cedimenti al manto stradale sul quale il Comune sta valutando eventuali lavori di ripristino », conclude Chionetti.

Elisa Pira

GIANNA GANCIA Risolto il problema della viabilità

«Il nuovo ponte è più ampio del precedente e risolverà in modo definitivo il problema della viabilità locale», spiega la presidente della Provincia Gianna Gancia, «oltre a quello della regimazione idraulica del torrente, andando a incrementare il processo di messa in sicurezza del territorio. Si tratta di un intervento indifferibile che abbiamo deciso di portare avanti, inserendolo tra le priorità, nonostante le difficoltà finanziarie di questo momento». L’intervento è costato 250 mila euro. Il nuovo ponte ha una luce di 10 metri ed è stato realizzato in cemento armato e poi rivestito in pietra.

I sindaci di Dogliani e Monforte, la presidente Gancia e i tecnici intervenuti all’inaugurazione.