Cirio sulla chiusura del Colle della Maddalena: «Gravi danni a turismo e commercio»

VIABILITÀ È stato riaperto al traffico dopo una ventina di giorni di chiusura il Colle della Maddalena. A inizio settimana è stato infatti ultimato lo sgombero della neve caduta che, a causa della mancata rimozione per via dei costi, aveva reso impraticabile il valico che collega Italia e Francia. Lo stop prolungato ha suscitato numerose proteste, tra cui quelle di Confindustria Cuneo, che ha presentato un esposto per “interruzione di pubblico servizio”. Sulla questione è intervenuto anche l’assessore regionale Alberto Cirio, dichiarando: «Non possiamo che sentirci sollevati per la riapertura del Colle della Maddalena. Il danno che questa assurda situazione stava causando al commercio e al turismo del nostro territorio non era più tollerabile. Sono lieto che l’intervento della Regione volto a garantire i costi di intervento della Commissione valanghe abbia sbloccato lo stallo. Nell’incontro già fissato con i vertici nazionali dell’Anas, pretenderemo una soluzione stabile affinché un fatto simile non ricapiti in futuro».