Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, alla scoperta dell’antico Egitto

ALBA “Il vino nell’antico Egitto. Il passato nel bicchiere”, la mostra curata da Sabina Malgora e organizzata dall’associazione Mummy Project è stata inaugurata venerdì 21 marzo. La cerimonia, aperta dall’assessore comunale Paola Farinetti e dal vicesindaco Franco Foglino in rappresentanza del sindaco Maurizio Marello, ha avuto come “viatico” la medaglia di rappresentanza del presidente della Repubblica, ricevuta attraverso una lettera del prefetto di Cuneo. Al taglio del nastro è seguita una visita guidata dalla stessa curatrice.

Gli orari di apertura saranno, fino al 19 maggio, dal martedì al venerdì dalle 14.30 alle 18.30 (alla mattina e al lunedì su prenotazione); al sabato dalle 10 alle 22 e alla domenica dalle 10 alle 19. Il biglietto costerà 5 euro (quattro per chi ha meno di 14 e più di settant’anni, gratuito per i bambini sotto i 6 anni; 15 euro costerà la visita di gruppo su prenotazione).

La mostra in San Domenico sarà accompagnata da una serie di proposte collaterali. La prima delle quali è una visita guidata da Marco Mozzone di “Ambiente e cultura”. Archeologo, esperto del vino nell’antichità, sabato 29 marzo, alle 21 e alle 22.30, Mozzone proporrà una visita guidata, al termine della quale i partecipanti riceveranno il libro “Italia o Enotria, la vigna del Risorgimento”, volume curato dallo stesso Mozzone. Altrettanto coinvolgente promette di essere “Delitto in mostra, la maledizione della mummia”, in programma per venerdì 4 aprile: i partecipanti saranno coinvolti in un giallo alla Agatha Christie dagli attori della Stardust company (costo: 5 euro). Il 6 aprile, alle 18, seguirà “Il vino degli antichi”, visita alla mostra con Marco Mozzone.

La fotogallery è disponibile QUI.

l.d.