Debiti della Pubblica amministrazione, la Provincia di Cuneo fa causa allo Stato

CUNEO La Provincia di Cuneo contro lo Stato italiano. Prima udienza a Roma della causa che vede l’ente cuneese creditore nei confronti del governo centrale. Oggetto del contendere oltre 17 milioni di euro, che pur riconosciuti dallo Stato non sono mai stati trasferiti alla Provincia. «Una situazione kafkiana», commenta la presidente della Granda Gianna Gancia, «I ritardi nei trasferimenti rischiano di tradursi in minori servizi». Il legale dalla Provincia ha chiesto una ordinanza di pagamento.

Ansa