Finanza, buoni risultati per la Banca di Cherasco

RORETO Sabato 17 maggio, presso la sede di Roreto, oltre 500 soci hanno approvato i dati di bilancio 2013 di Banca di Cherasco. La lettura del documento di bilancio rivela la solidità dell’istituto di credito, nonostante il complesso quadro e la sofferenza del sistema bancario nel raccogliere liquidità dal mercato. Rilevante  il dato relativo al patrimonio netto, che raggiunge 82 milioni di Euro, con una crescita del 2% sul 2013. Nonostante le difficoltà manifestate dai piccoli risparmiatori in uno scenario economico sfavorevole, il rapporto di fiducia tra banca e territorio si mantiene saldo. La raccolta diretta e indiretta è di circa 1,4 miliardi di euro. Gli impieghi si attestano a quota 844 milioni di euro, con un utile netto pari a 1.5 milioni euro. La banca conferma il suo forte radicamento sul territorio, il numero dei soci è cresciuto dell’8% rispetto all’anno precedente, attestandosi a quota 8.711.

Anche nel 2013 – ha dichiarato il presidente Alberto Bravo – la Banca di Cherasco ha continuato ad assumere giovani del territorio, abbiamo ormai superato i 150 dipendenti, il numero dei soci è in aumento e la prossima creazione di un gruppo “Giovani Soci” non potrà che portare giovamento al nostro istituto.”  La costituzione di un gruppo “Giovani Soci”, prevista per la fine del 2014, conferma la volontà dell’istituto di dare valore all’intraprendenza e alle iniziative degli under 35, che rappresentano il motore per lo sviluppo del territorio.

Il 2013 è stato un anno molto impegnativo per il mondo bancario –  ha dichiarato Giovanni Bottero – ma la Banca di Cherasco ha saputo ritagliarsi il ruolo di capofila su progetti importanti.”