Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Un’app per smartphone e tablet che aiuta chi viaggia sugli autobus cuneesi

TORINO È stato presentato al Salone del libro di Torino “Granda Transit”, il progetto nato dalla collaborazione tra l’istituto superiore “Vallauri” di FossanoConfindustria Cuneo, 5T, azienda torinese che opera nel campo dei sistemi Its e dell’infomobilità, e il consorzio trasporti Granda Bus nel contesto di un protocollo d’intesa che consente a scuola e Confindustria di operare in sinergia su tematiche di reciproco vantaggio legate al rapporto scuola-lavoro.


Il progetto è nato durate un tirocinio organizzato dall’”Vallauri” nell’estate 2013, quando quattro studenti della classe di informatica –
Andrea Cattaneo, Andrea Ferreri, Alessia Pozzo e Lorenzo Tallone – aiutati dal professor Oscar Cambieri, hanno sviluppato la traduzione automatica dei dati di trasporto forniti dal consorzio Granda Bus nel formato “Open Data”, richiesto e utilizzato da Google per il servizio online “Maps”.

In seguito, durante l’anno scolastico 2013-2014, gli stessi studenti hanno realizzato un’app, ribattezzata “Granda Transit”, compatibile con dispositivi aventi per sistema operativo Android o iOS che permette di poter pianificare il proprio viaggio in autobus nell’area omogenea della provincia di Cuneo (comprensiva delle autolinee extraurbane, della funicolare di Mondovì, dei servizi urbani delle città di Bra, Alba, Saluzzo, Savigliano, Fossano e Mondovì e dei collegamenti con le provincie di Torino e di Asti), fornendo non solo gli orari e i percorsi delle linee gestite dal consorzio, ma anche molte informazioni utili aggiuntive quali scuole, ristoranti e altri punti di interesse turistico.