Iniziata la novena alla Madonna dei Fiori, Madonna di Bra

BRA Chi conosce Bra e la devozione che i suoi abitanti nutrono nei confronti della Madonna dei fiori, sa che dal 30 agosto, ogni anno, ha inizio un periodo tutto particolare, un tempo di esercizi spirituali: la Novena che accompagnerà i fedeli alla festa dell’8 settembre in onore della patrona della città.

I numeri di presenza al Santuario sono ogni anno straordinari: migliaia di pellegrini in transito e ogni Novena e Festa passano dai 45 ai 50 mila fedeli a ricevere la comunione. Per non parlare del centinaio di collaboratori, che spaziano in ogni campo: dalle pulizie, all’ufficio, ai ministri straordinari dell’Eucarestia che danno un grande aiuto a don Sergio Boarino.

La Novena ha una particolarità davvero speciale: quella di raccogliere ogni mattino, fin dalla prima Messa delle 6, un grande stuolo di fedeli provenienti non solo dalla città, ma anche dai territori limitrofi; non solo cristiani praticanti, ma anche persone che durante l’anno non sono così fedeli all’appuntamento con i sacramenti. In questo periodo al santuario succede anche questo e spesso porta frutti duraturi di conversione. Predicatori di quest’anno saranno i tre parroci di Bra, don Gilberto e Giorgio Garrone e don Gigi Coello, i cappuccini e le suore del Cottolengo.

Ogni giorno avrà un suo tema: esempio Maria e don Bosco, Maria e il Cottolengo, Maria e San Francesco. Durante la Novena le messe avranno un orario standard: 6, 7, 8, 9, 16, 17.30, 20 e 21. L’orario sarà leggermente diverso alla domenica, con l’aggiunta di messe alle 10, il primo giorno della Novena presieduta dall’arcivescovo Cesare Nosiglia, mentre quella della sera sarà alle 17.30, presieduta dal vicario episcopale don Marco Di Matteo, durante la quale saranno ricordati i rettori defunti.

Alcuni appuntamenti particolari nella Novena: sabato 5 settembre alle 21 Messa per la pace, ricordando gli Alpini e i caduti di tutte le guerre. Domenica 6, antivigilia della solennità della Madonna dei Fiori, tra gli appuntamenti principali, alle 10.30, c’è la Messa presieduta da mons. Valter Danna, Vicario Generale della diocesi. Alla sera di domenica, alle 17.30 la Messa sarà presieduta dal vescovo emerito di Zedoca (Brasile), mons. Carlo Ellena.

Martedì 8 solennità della Madonna dei Fiori. Alle 10 Messa della comunità presieduta dal vescovo Ausiliare mons. Guido Fiandino. A questa celebrazione parteciperanno anche le autorità civili e militari della città. Alle 16 partirà la Processione, guidata da mons. Fiandino; alle 18 la Messa di chiusura. Mercoledì 9 messe alle 9 e alle 10.30 celebrate per amici e benefattori vivi e defunti del Santuario. Al pomeriggio consacrazione dei bambini alla Madonna dei Fiori: le benedizioni inizieranno dalle 14.30 e si ripeteranno ogni mezz’ora fino alle 18. Alle 17.30 il lancio dei palloncini con messaggio mariano e verso le 18.30 la Messa nell’antico Santuario. Anche quest’anno sarà allestito il banco di beneficenza.

Chiudiamo con le parole dell’arcivescovo Cesare Nosiglia sulla Novena ormai imminente: «Lo scorso anno la predicazione della Novena ha ripercorso il Padre Nostro, quest’anno è l’ora dell’Ave Maria, forse la più conosciuta e pregata dai cristiani. Inoltre l’anno che stiamo vivendo è l’anno dedicato al bicentenario di don Bosco e l’anno della vita consacrata. Ci saranno pertanto tre interventi delle tre famiglie religiose presenti a Bra: cappuccini, salesiani e suore del Cottolengo. Una novena dunque da pregare e da vivere: la condivideremo poiché io sarò con voi il primo giorno. In attesa di incontrarvi vi benedico di cuore».

Lino Ferrero