Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

I Carabinieri sono cittadini onorari di Bra

BRA. «Da ben 201 anni i carabinieri intrecciano la loro storia con quella delle comunità che ospita le nostre caserme. Per noi, ottenere questa sera (lunedì 21 settembre) la cittadinanza onoraria di Bra è un grande onore». Il Generale di Brigata, comandante della Legione Piemonte Valle d’Aosta, Gino Micale, ha introdotto così il suo breve discorso, sul palco di piazza Caduti, prima del conferimento vero e proprio. Il Generale era stato preceduto dal presidente del Consiglio comunale Biagio Conterno e dall’assessore alla Cultura Fabio Bailo, che aveva ricordato la figura del maresciallo Ballerini. Poi il sindaco, consegnando la pergamena, ha aggiunto: «Conferiamo la cittadinanza onoraria all’Arma, perché i carabinieri costituiscono un insostituibile presidio per la sicurezza pubblica e privata». Al temine della cerimonia il coro degli allievi della scuola di Madonna Fiori ha magistralmente eseguito l’inno d’Italia.

Valter Manzone