Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Roero protagonista nell’ottobre di Expo

GUARENE E MAGLIANO I due Comuni roerini all’Esposizione universale. Un folto gruppo di guarenesi, giunto a Milano con un pullman e numerose auto private, ha visitato, sabato 10 ottobre, lo spazio dedicato ad Alba, Bra, Langhe e Roero, all’interno del padiglione di Eataly a Expo. L’occasione è data dalla presenza nello stand dei prodotti del paese roerino, trainati dalla pera “Madernassa”.
«Siamo soddisfatti dei dieci giorni di presenza a Expo», commenta il vicesindaco di Guarene Piero Rivetti. «Presto conosceremo il numero delle degustazioni distribuite. La curiosità attorno al nostro stand è stata molta». Rivetti, che ricopre anche il ruolo di assessore al bilancio, tiene a sottolineare: «Sono state distribuite mille chiavette usb da 2 gb sulle quali sono registrate immagini e video promozionali di Guarene e del Roero. Il tutto a costo zero per il Comune. Il costo dell’affitto dello stand (circa 1.600 euro) e dell’acquisto delle chiavette è stato finanziato per intero dai proventi della tassa di soggiorno. Abbiamo voluto investire i ricavi dal turismo per incentivare altro turismo e speriamo di esserci riusciti».

Il Comune di Magliano presenterà a Expo, sabato 17 ottobre, il museo “Teatro del paesaggio”. «Sarà una grande occasione per far conoscere il polo museale maglianese», precisa il sindaco Luigi Carosso. «Una numerosa delegazione ci accompagnerà per assistere, alle 15, alla presentazione del “Teatro del paesaggio”, all’interno del padiglione di Slow Food». Legame, quello tra il Comune roerino e l’Università di scienze gastronomiche di Pollenzo voluta da Carlin Petrini, fondatore di Slow Food, che si è saldato durante il periodo di allestimento del museo, i cui contenuti sono stati curati dall’ateneo braidese e dal rettore Piercarlo Grimaldi.

m.p.