Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Vola in mongolfiera per “Sorrisi di madri africane”

MONDOVÌ Il 9 e il 10 gennaio il Comitato collaborazione medica – CCM torna a Mondovì, capitale italiana del volo aerostatico, per festeggiare l’anno nuovo in volo, insieme ai balloon del Raduno internazionale di mongolfiere.

Giunto alla ventottesima edizione, il Raduno di quest’anno vedrà oltre 30 piloti provenienti da tutta Europa che, accompagnati dal proprio equipaggio, si sfideranno in volo per aggiudicarsi il titolo di “re dei cieli”. L’evento sarà un’occasione per assistere a una manifestazione unica nel suo genere, ma anche per conoscere e sostenere la campagna Sorrisi di madri africane, promossa dal CCM per formare medici, ostetriche e infermieri in Africa e proteggere la salute di mamme e ai bambini.

Grazie al supporto dell’Aeroclub Mondovì, sabato 9 gennaio il CCM sarà al Parco Europa con palloncini, giochi e la Befana pilota di mongolfiere, impersonata dalla volontaria del CCM Cristiana Lo Nigro. Il programma prevede, alle 14, il secondo volo del Raduno e, a partire delle 18.30, il suggestivo spettacolo Night Glow che illuminerà la sera a tempo di musica con balloon colorati, trasformati in grandi lanterne di luce.

Domenica 10 gennaio, dalle 14 alle 17, sarà la volta del volo vincolato in mongolfiera. Partendo da piazza Ellero i bambini, dietro una piccola offerta, potranno provare l’emozione di alzarsi in cielo ai piedi delle Alpi e, al tempo stesso, dare il proprio contributo per tutelare la salute materna e infantile in Africa. La Befana-pilota di mongolfiere del CCM accompagnerà i bambini con scopa e caramelle per tutti.

Anche l’Associazione nazionale Alpini di Mondovì partecipa all’iniziativa offrendo bevande calde e raccogliendo fondi a sostegno della campagna.

Il programma completo dell’iniziativa è disponibile sul sito dell’Aeroclub all’indirizzo http://www.aeroclubmondovi.it.

Sorrisi di madri africane

È la campagna che il CCM ha lanciato nel 2011 con l’obiettivo di tutelare la salute di mamme e bambini in Africa sub-sahariana. In quest’area ogni 7 secondi 1 bambino muore per malattie come morbillo, infezioni e diarrea. Ogni anno circa 160 mila donne muoiono durante la gravidanza o il parto. La causa principale è la mancanza di personale sanitario formato, in grado di salvare le loro vite.

Entro il 2020 la campagna vuole garantire la formazione di 2.700 operatori sanitari locali, assistere 170mila donne durante la gravidanza e il parto, curare e vaccinare 780mila bambini.

Comitato Collaborazione Medica – CCM

È un’Organizzazione non governativa e una Onlus che da oltre 45 anni coinvolge medici, operatori sanitari e le comunità in Italia e in Africa per promuovere e garantire il diritto alla salute, a tutti.

In Africa il CCM è presente in Burundi, Etiopia, Kenya, Somalia, Sud Sudan e Uganda dove, in collaborazione con le autorità del territorio, opera per assicurare accesso alle cure di base, soprattutto alle mamme e ai bambini. Per farlo punta sulla formazione del personale sanitario locale, il potenziamento delle strutture esistenti e la sensibilizzazione delle comunità. In Italia, da circa 10 anni, il CCM organizza corsi di formazione per operatori socio-sanitari, si occupa di educazione alla cittadinanza mondiale nelle scuole e promuove il benessere delle comunità con particolare attenzione ai migrati ai rifugiati. Per approfondire: www.ccm-italia.org