AperArneis da re a Magliano Alfieri il 22 luglio

Una veduta serale dell'edizione 2015 di AperArneis

MAGLIANO ALFIERI Si prospetta un parterre de roi per la nuova edizione di AperArneis”, l’evento che seguirà la consegna, la sera di venerdì 22 luglio , del ventottesimo Premio giornalistico del Roero, dedicato ai giornalisti italiani e stranieri che hanno saputo descrivere un aspetto inedito o una particolarità sorprendente tra le colline del Roero. Com’è tradizione, in occasione della premiazione, i produttori che partecipano all’Associazione che lo organizza mettono in degustazione i Roero Arneis della nuova annata, in questo caso il 2015, ma anche i loro spumanti e vini passiti a base di Arneis, il vitigno principe della viticoltura del Roero.

Fedele alla missione del Premio di proporre abbinamenti di grande qualità al vino Roero Arneis, sperimentata per 25 anni con Il piatto per il Roero Arneis, coinvolgendo chef affermati e giovani promesse, oggi è l’AperArneis che si propone come momento d’incontro privilegiato del vino di maggior successo prodotto sulle colline roerine con il pubblico finale, soprattutto quello più giovane che ama lo stile informale dell’aperitivo, ma è sempre più attento ed esigente nelle sue scelte.

Quest’anno l’appuntamento con l’AperArneis sarà sulla piazza del castello di Magliano  dalle 20, dopo la  consegna del XXVIII Premio giornalistico del Roero.

Il pregiato Arneis del Roero sarà servito in abbinamento con prodotti gastronomici  d’eccellenza quali  il prosciutto crudo di Cuneo Dop di Carni Dock, la salsiccia di Bra Dop di Macelleria Scaglia, le tome piemontesi Dop di Assopiemonte, il prosciutto cotto di coscia di vitello fassone di Coalvi, il salame crudo e cotto monferrino di Quadro, le goloserie a base di Nocciola Piemonte Dop, l’olio di canapa di Fattoria Tenuta del Roero e le specialità alla farina di canapa del Trovarobe di cose buone Lorenzo Bertello, le tinche di Ceresoledi Cascina Italia, il miele del Roero di Apicoltura Brezzo e le creazioni al piatto di Stefano Paganini, chef del ristorante “Alla Corte degli Alfieri”: gelatina di pomodoro cuore di bue, mozzarella e prosciutto crudo di Cuneo Dop, poi risotto alle verdure dell’orto e pomodoro crudo e per finire delizia di albicocca, cioccolato, amaretto e caffé in omaggio al prodotto simbolo di Magliano Alfieri.

Un apericena esclusivo, un appuntamento da non mancare con il meglio dei Roero Arneis e i prodotti più originali.