Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alla Vuelta Diego Rosa in evidenza al fianco di Chris Froome

CICLISMO Le prime tappe del Giro di Spagna hanno visto un Diego Rosa brillante e pronto a dare manforte al capitano del Team Sky Chris Froome, impegnato a dare la caccia al primo successo alla Vuelta dopo tre secondi posti. Subito dopo la vittoria al Tour, il britannico aveva dichiarato di voler puntare all’accoppiata maglia gialla-maglia rossa e il Team Sky si è presentato al via della corsa iberica con una squadrone in grado di assecondare al meglio il capitano.

Diego Rosa con la maglia di leader degli scalatori al Giro di Polonia, disputato per preparare la Vuelta.

Nella terza tappa, quella con arrivo ad Andorra vinta da Nibali e che ha visto Froome indossare la maglia di leader della classifica generale, Rosa è stato protagonista di un robusto forcing sulla penultima salita che ha permesso al gruppo di annullare la fuga di giornata prima di staccarsi nel finale e chiudere a 5’07” da Nibali. A incitare Diego sulle rampe dei Pirenei c’erano anche alcuni esponenti del suo Fans club, sempre pronti a sostenere il cornelianese sulla strade dei grandi giri.

Mercoledì, nella quinta tappa, da Benicassim ad Alcossebre (175 chilometri), caratterizzata da cinque  Gpm (tre di seconda categoria e due di terza) con arrivo in salita su uno strappo di oltre tre chilometri con l’8,8 % di pendenza media il Team Sky ha controllato a lungo la corsa in testa al gruppo, con Rosa e Moscon ancora in bella evidenza.

Oggi, giovedì, è in programma la sesta tappa, da Vila Real a Sagunto (204 chilometri).

Per preparare la Vuelta Diego Rosa aveva partecipato al Giro di Polonia, conquistando la maglia fucsia di miglior scalatore.

Corrado Olocco