Biblioteche comunali: Roreto batte il capoluogo per numero di libri letti

CHERASCO Se ai cheraschesi piace leggere, nell’Oltre Stura questa passione è ancora più accentuata. I prestiti di libri effettuati nel 2017 dalle due sedi delle biblioteche civiche evidenziano che Roreto ha superato 6.405 a 6.162 lo stesso capoluogo.
Commentano le due responsabili Teresa Dogliani e Barbara Davico: «Nonostante la concorrenza degli e-book e di Internet il buon vecchio libro tiene bene, ha ancora il suo fascino, sia per gli adulti che per i ragazzi».
A Roreto c’è molto fermento attorno a questo servizio, anche grazie all’impegno svolto in tanti anni dalla storica bibliotecaria Marilina Lenta. I locali dispongono di una postazione Internet, oltre a due salette per i compiti. Il progetto Nati per leggere è diventato un appuntamento abituale con i laboratori di lettura in inglese per i più piccoli. Da qui viene inoltre gestito il prestito libri anche presso la scuola primaria di frazione Bricco.
Per l’assessore Massimo Rosso la biblioteca è un piccolo spazio di cultura a disposizione del cittadino: «In un mondo che corre sempre più veloce, dove tutto ormai si trova in pochi secondi sullo smartphone, avere un luogo fisico dove poter vedere, toccare con mano, sfogliare i libri, diventa importante anche come momento di sosta, di riflessione, di pausa dai tanti impegni quotidiani».
Questi gli orari d’apertura: la sede di via Monte di pietà rimane aperta nei giorni di martedì e mercoledì con orario 8.30-12 e 14-19, giovedì 8.30-14, venerdì 8.30-12 e 14-18, sabato 8.30-12. A Roreto i locali in viale Rimembranza 4 dal lunedì al venerdì, dalle ore 14 alle 19.

c.l.