Bra Servizi: condannati per appropriazione indebita due ex dipendenti

BRA Si è concluso con una condanna e un’assoluzione il processo di primo grado a carico di due ex dipendenti Bra Servizi: erano stati denunciati dal titolare dell’azienda, Giuseppe Piumatti perché avrebbero sottratto dati, indirizzi e documenti aziendali.

G.B. e F.G. sono stati condannati a sei mesi, con la condizionale, per appropriazione indebita, ma assolti dall’accusa di aver violato il sistema informatico aziendale per procurarsi quelle informazioni che poi, sempre secondo il loro ex datore di lavoro, avrebbero riutilizzato a loro vantaggio in una nuova attività intrapresa nel settore.

Gli imputati son difesi dall’avvocato Aldo Mirate di Asti e dal collega Giuseppe Beltramo di Alba.

Spiega Mirate: “Per l’accusa più fastidiosa c’è stata un ampia assoluzione. Faremo invece ricorso contro la sentenza di condanna”.

Il fatto risale al 2009 e rischia di finire a breve in prescrizione. Piumatti, soddisfatto della pronuncia a suo favore da parte del giudice, ha anticipato l’intenzione di procedere con una causa civile e di destinare un eventuale risarcimento in parte in beneficenza e in parte ai suoi dipendenti. Per  ora il giudice ha stabilito una provvisionale di 5.000 euro.

r. g.