Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

La Ars elettromeccanica acquisisce un’azienda lombarda

LA MORRA Non solo enogastronomia e turismo per La Morra: l’economia si coniuga anche con l’industria tecnologicamente all’avanguardia. La Ars elettromeccanica, di proprietà della famiglia Costamagna, ha acquisito nei giorni scorsi un’azienda lombarda, la Mana di Lodi, produttrice di bobine.
Un’operazione importante per una ditta come la Ars, specializzata nella produzione di bobine elettriche e pompe ad alta pressione.

Spiega l’amministratore delegato Roberta Costamagna: «L’investimento effettuato rappresenta per la nostra società un’opportunità di crescita importante nel breve e medio termine, sotto diversi punti di vista. Innanzitutto ci consentirà di aumentare la nostra capacità produttiva rispondendo alla domanda crescente dei nostri prodotti. In secondo luogo, ci permetterà di migliorare l’efficienza dei nostri processi produttivi e il livello qualitativo, potendo andare a sostituire alcuni dei nostri macchinari meno recenti con altri di ultima generazione. Infine, ci darà la possibilità di estendere la nostra gamma di prodotto, consentendoci di rispondere a nuove esigenze da parte della clientela e di raggiungere così anche nuovi mercati».

Con l’entrata in funzione di nuovi macchinari e linee si parla anche di riflessi positivi sull’occupazione, con una ventina di nuove assunzioni che andranno ad aggiungersi agli attuali 115 didendenti. Nel 2013 la famiglia Costamagna concentrò in un unico polo produttivo all’avanguardia l’attività dei due vecchi stabilimenti.

Cristiano Lanzardo