Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

La stazione ferroviaria di Macellai diventerà un raccordo treno-bus?

POCAPAGLIA Fare della stazione ferroviaria di Pocapaglia-Macellai una sorta di punto di raccordo (in gergo un mini-hub) dei trasporti per i Comuni limitrofi. È questa l’idea a cui sta lavorando il Comune di Pocapaglia e che, come il sindaco Giuseppe Dacomo ha spiegato ai cittadini in un incontro pubblico sul tema, è condivisa con l’Agenzia della mobilità piemontese che si sta occupando, con il Comune di Bra come capofila, di ridisegnare la rete del trasporto pubblico locale, anche alla luce dell’apertura, prevista il prossimo anno, dell’ospedale di Verduno.

Il primo cittadino Giuseppe Dacomo spiega: «Nei mesi scorsi abbiamo lavorato per migliorare il trasporto del nostro paese da e verso Bra, ma anche tra le frazioni stesse. Proponiamo modifiche agli orari della conurbazione in modo che i pullman arrivino in tempo per la partenza dei treni di Bra. Un altro livello di impegno sarà far sì che i trasporti della conurbazione possano collegare meglio le frazioni di Saliceto e America dei Boschi, rendendo più efficiente il trasporto scolastico degli alunni delle medie, in modo anche da alleggerire i costi a carico delle famiglie».

Sul fronte ferroviario la partita è un po’ più complicata, ma ci sono opportunità da esplorare. Il sindaco pocapagliese precisa le intenzioni: «Stiamo interpellando i dipendenti di alcune aziende che hanno sede in zona e gli studenti per raccogliere indicazioni di quante persone sarebbero disposte a prendere il treno alla stazione di Macellai per recarsi a scuola o sul posto di lavoro, ma che oggi non ne fanno uso perché non tutti i treni fermano a Pocapaglia. Crediamo che il bacino di utenza possa essere piuttosto ampio ed estendersi fino a Pollenzo e alle porte di Bra. La nostra stazione ferroviaria, infatti, ha a disposizione un ampio parcheggio pubblico e gratuito a differenza, ad esempio, di quella di Bra che ha una quantità di posti limitata. Questo potrebbe rappresentare un’attrattiva per chi si reca a prendere il treno in auto».

e.a.