Trony: videoconferenza tra i dipendenti e i rappresentati sindacali

TRONY É in programma questa mattina ad Alba nella sede di Cgil una vidoconferenza con cui i lavoratori dei negozi Trony cuneesi saranno aggiornati dai sindacati regionali sulla vicenda che, dalla fine della scorsa settimana li vede “a casa”.

I negozi Trony di Alba e Bra, infatti, a seguito dal fallimento del gruppo Dps restano chiusi. 

La vicenda coinvolge 43 punti vendita sul territorio nazionale e circa 500 lavoratori. Incerto il futuro dei dipendenti, una quindicina quelli dei negozi di Alba e Bra, mentre la chiusura improvvisa dei negozi ha lasciato di stucco anche diversi clienti che hanno trovato abbassate le serrande dei punti vendita, senza alcun preavviso.

Alcuni consumatori non hanno potuto ritirare merce che avevano prenotato o spendere buoni di cui erano in possesso. Già nelle scorse settimane era stata ventilata l’ipotesi del fallimento della catena, ma la chiusura “dall’oggi al domani” non era prevedibile: “Ci avevano fatto sempre ventilare l’ipotesi di un’acquisizione”, raccontano i lavoratori . Della vertenza si è interessato anche il Movimento 5 stelle piemontese che ha chiesto l’apertura di un tavolo di crisi regionale e solleciterà l’assessore Gianna Pentenero sul tema nel prossimo consiglio regionale.

e.a.