Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

La città di Canale cambia volto e investe nel benessere

CANALE È in corso un consistente rinnovamento nella città di Canale, merito degli importanti lavori pubblici appena conclusi, in fase esecutiva o in previsione.
Se, infatti, gli interventi in piazza Italia sono in pieno corso, con la sostituzione dei sottoservizi (fognature, acquedotto, rete metano e fibra ottica), e con la prossima pavimentazione in lastre di pietra di luserna, per una spesa complessiva di circa 180mila euro, il centro benessere è invece prossimo all’inaugurazione. Il taglio del nastro sarà sabato 13 ottobre, alle ore 11, in via Antonio Ternavasio 30, alla presenza di varie autorità, tra cui il presidente della Regione Sergio Chiamparino.
Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, il centro resterà aperto per visite guidate; dalle 18 alle 22, fitness party, con Dj set, organizzato dai giovani di Base 190 e, a seguire, nel Palagiovani, si terrà un evento per i ragazzi, con la presenza della leva 2000 e della preleva 2001.
Dal 14 ottobre anche la piscina aprirà le porte, mentre la palestra funziona ormai a pieno regime, con tanti attrezzi e corsi adatti a tutte le età. «Siamo molto soddisfatti di poter effettuare questa inaugurazione. Il Comune ha deciso di investire sui ragazzi: i corsi scolastici per i bambini di Canale, anziché costare 36 euro, verranno pagati 25 euro dalle famiglie e il Comune integrerà la rimanenza», ha detto il sindaco Enrico Faccenda. «Da un lato vogliamo avvicinare tutti i ragazzi allo sport, dall’altro investiamo sulla loro sicurezza futura, perché sono numerose le vittime in acqua a causa dell’incapacità di nuotare», spiega Faccenda.

Sempre nell’ottica degli interventi di riqualificazione e per garantire locali confortevoli e idonei alle varie attività sportive, nella sessione del 28 settembre il Consiglio comunale canalese, in virtù degli spazi finanziari concessi di 30mila euro, ha approvato di destinare tale somma a opere di manutenzione straordinaria per il campo sportivo e per il suo spogliatoio, in frazione Valpone, con una spesa complessiva di 98mila euro.
Il Comune ha altresì stanziato 5mila euro per la realizzazione di un’area per l’atterraggio dell’elisoccorso nel campo sportivo e 40mila euro per interventi di manutenzione alle strade comunali, derivanti dai proventi delle multe per infrazioni al codice della strada.
Altre voci significative riguardano un incremento delle entrate di 19mila euro – in seguito a trasferimenti statali e alla quota del 5 per mille – e di 18mila euro per la concessione di loculi cimiteriali. Inoltre il Comune ha ottenuto un contributo straordinario di 13mila e 600 euro dalla fondazione Cassa di risparmio di Cuneo per la creazione del progetto di allestimento dell’area gioco nel concentrico, intervento già realizzato con fondi propri. Tra le spese, il Consiglio ha stabilito di incrementare di 8mila euro lo stanziamento per l’assistenza scolastica, di 3mila euro il contributo alla scuola dell’infanzia paritaria Regina Margherita e di 13mila euro il fondo per l’acquisto di beni per l’istituto comprensivo.

Elena Chiavero