Bagna caoda a Barbaresco per il chitarrista degli U2

Bagna caoda a Barbaresco per il chitarrista degli U2

BARBARESCO «È letteralmente impazzito per il tartufo e per la bagna caoda. Alla fine gli ho pure spezzato l’uovo dentro la cocottina, con ciò che rimaneva delle verdure, come vuole una ricetta popolare, e si è entusiasmato».  Lo chef stellato Maurilio Garola ha raccontato così la visita di un ospite illustre al suo Campamac osteria di livello di Barbaresco.  Lunedì e si è, infatti, presentato al suo locale The Edge, famoso chitarrista del gruppo irlandese degli U2. Il musicista era accompagnato da alcuni amici, tra cui Mario Batali, chef, gastronomo e scrittore statunitense, socio di Joe Bastianich in diversi ristoranti americani.

Bagna caoda a Barbaresco per il chitarrista degli U2 1

Il fatto che la comitiva, composta da sei persone, abbia gradito il cibo e l’atmosfera lo dimostra un particolare, come spiega Garola: «Dovevano fermarsi due ore e sono rimasti per più di quattro. The Edge ha apprezzato anche altri piatti, tra cui i tajarin al tartufo, la carne alla griglia con una speciale maionese di nocciole». Il pranzo si è concluso con lo zabaione e con una visita alla cucina. «Il nostro ospite è rimasto molto colpito dai tajarin e dall’esposizione di carne e formaggi del nostro locale. Mi ha detto che l’atmosfera del ristorante gli ha ricordato New York», ha concluso lo chef.

Daniele Vaira

Banner Gazzetta d'Alba