I ragazzi sanno donare: l’autoemoteca a scuola

I ragazzi sanno donare: l’autoemoteca a scuola

ALBA C’è allegria nell’autoemoteca dell’Avis parcheggiata davanti al liceo scientifico Cocito di Alba. Infatti, c’è di che essere felici. Si sono prenotati ben 35 ragazzi della IV e V per una donazione di sangue dopo che nella loro scuola, invitati dai professori Gian Marco D’Alessandro e Luisella Fenocchio, si sono recati per parlare del tema delle donazioni l’amministratore Luciano Garello e la direttrice sanitaria della sezione albese Avis Marta Castagnotto.

I ragazzi sanno donare: l’autoemoteca a scuola 3

Dopo la teoria, la pratica. Ecco il gran giorno, 31 maggio, a dimostrare che a 18-19 anni non c’è proprio paura per farsi bucare da una siringa per donare il sangue.

Francesca, 19 anni, ha appena terminato di riempire la sacca da 450 millilitri: «Tutto bene», ci dice. «sono proprio contenta. Ho fatto qualcosa di utile. In fondo c’è anche un po’ di egoismo, perché potrei averne bisogno anch’io. Lo rifarei, eccome!».

I ragazzi sanno donare: l’autoemoteca a scuola 2

Gabriele, 18 anni: «È stata una bella esperienza, tutto bene! Certamente tornerò a donare il sangue».

Marisa, 18 anni: «All’inizio ero un po’ titubante, ma è andata bene e spero di tornare per questo dono».

Carlo, per gli amici Aerosol, 19 anni: «Sono rimasto colpito da quanto ci hanno raccontato gli oratori dell’Avis venuti a parlarci nella scuola e ho deciso di provare. Sono davvero contento di averlo fatto!».

Su una poltrona c’è invece una vecchia conoscenza dell’Avis, Luigi Gallo, docente allo scientifico, con all’attivo ben 77 prelievi. Si lascia andare a qualche confidenza: «Per me è come fosse la prima volta: rivivo le donazioni della mia giovinezza in mezzo a questi splendidi e coraggiosi giovani».

I ragazzi sanno donare: l’autoemoteca a scuola 1

Alla fine della mattinata i ragazzi che hanno potuto donare sono 25. Un po’ di amarezza per altri che, per varie ragioni – come la pressione bassa – non hanno potuto sottoporsi al prelievo. Sarà per una prossima volta. Auguri e un grazie a tutti questi nuovi giovani avisini!

Severino Marcato

Banner Gazzetta d'Alba