Moldava usa falsi documenti rumeni per iscriversi all’anagrafe ma viene arrestata

Moldava usa falsi documenti rumeni per iscriversi all’anagrafe ma viene arrestata

ASTI Possesso e fabbricazione di documenti falsi e false attestazione a pubblico ufficiale i capi d’accusa che hanno comportato l’arresto, da parte dei militari dell’arma della stazione di Incisa Scapaccino, di una 24enne moldava. Il provvedimento di custodia a conclusione degli accertamenti dei carabinieri su segnalazione dell’ufficio anagrafe di Castelnuovo Belbo, dove la giovane risiedeva:  il documento d’identità rumeno mostrato ai funzionari aveva destato alcune perplessità. Un esame approfondito ha permesso di ricostruire la provenienza tedesca dei documenti mostrati che la donna aveva usato per occultare la sua nazionalità moldava “scambiandola” con quella del paese comunitario.

Davide Gallesio 

Banner Gazzetta d'Alba