Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Equitazione: l’Italia con Spinelli vince la Coppa delle nazioni

In Slovacchia brilla la stella del cavaliere di Guarene Francois Spinelli, che dopo aver vinto il concorso internazionale di Samorin nella propria, porta anche la rappresentativa italiana sul primo scalino del podio. È la squadra italiana, con Spinelli, 21 anni, ad aggiudicarsi la Coppa delle nazioni nella categoria Young rider.

La performance di Francois e Dakata è stata fondamentale per questa vittoria: due i percorsi netti in entrambe le manche.

La nostra rappresentativa, dopo una prima manche impeccabile, che si concludeva con un complessivo di una sola penalità si collocava di larga misura al primo posto con un vantaggio di 21 penalità sulla seconda squadra. La seconda manche ha visto la rimonta delle squadre avversarie e un brutto scivolone della nostra, che peggiorava tutte le performance dei primi tre cavalieri.

A Spinelli è rimasto il delicato compito di chiudere la seconda manche con un margine, per vincere, di sole sette penalità: con otto, cioè due errori, l’Italia sarebbe scivolata in seconda posizione, ma Francois e Dakata hanno mantenuto i nervi saldi e messo a segno un secondo percorso netto. La competizione si è chiusa con l’Italia al primo posto, l’Ungheria seconda e terza la Germania.

Adriana Riccomagno