Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Rintracciate due chitarre rubate a Cuneo, ricettatore individuato anche con l’ausilio dei social

CUNEO Un furto di strumenti musicali ha portato la Polizia ad attivare una complessa indagine che ha permesso di rintracciare e denunciare un uomo di 41 anni per ricettazione.

Il 21 luglio, durante un concerto al Foro boario di Cuneo, venivano asportate due preziose chitarre: una Fender Jaguar e una Gretsch Clipper. La capillare macchina delle indagini non tralasciava nessun particolare, nemmeno dai social network, ove veniva trovato il malfattore desideroso di vendere gli strumenti musicali.

Con scrupolosa prudenza veniva chiesto un appuntamento fingendo interesse nella visione dei due preziosi pezzi e nel probabile acquisto. Il malfattore accettava dando come luogo del ritrovo un locale affollato.

Sul posto, al momento dell’incontro, si presentava un agente in borghese fingendosi un musicista, con un accompagnatore, mentre altri agenti si camuffavano tra la folla.

Dopo una breve trattativa, il finto venditore, si dirigeva verso la sua auto e mostrava le due chitarre che, a suo dire, erano “arrivate dalla luna”, complete di custodie e siglate da numero di matricola senza però riuscire a dare una provenienza lecita e un giustificato motivo del possesso dei due oggetti. Si avvicinavano anche gli altri agenti, che provvedevano a identificare e deferire all’autorità giudiziaria il quarantunenne di Torino.