Tutto pronto per il “Riccio day” domenica primo dicembre al Cinema Vekkio

RICCIO DAY 200 ricci ospitati in questo momento, 300 curati e liberati negli ultimi mesi, un record per il centro recupero ricci “La Ninna” di Novello, fondato dal veterinario Massimo Vacchetta. Ognuno con un nome e una storia, spesso drammatica, ma a lieto fine perché sulla loro strada è arrivato il grande cuore di Massimo.

«L’uomo sta invadendo e distruggendo gli habitat dei ricci che fuggono sulle strade e trovano faticosamente cibo e acqua», spiega Massimo che aggiunge: «Un altro aspetto riguarda il riscaldamento globale che ha portato i ricci a partorire a inizio autunno quando fa ancora caldo condannando i piccoli a morte certa perché non riescono a immagazzinare il cibo per l’inverno».

La soluzione è semplice: «Smettere di inquinare, smettere di sentirsi gli unici padroni del mondo. Quando si estingueranno i ricci e altri animali si estinguerà anche l’uomo che vivrà in un mondo sempre meno ospitale».

Tutti, insomma, nel proprio piccolo possono fare molto: «Per aiutarci è possibile cominciare dal Riccio Day del primo dicembre, un momento di festa con i ricci, in attesa del Natale».

L’evento è in programma domenica primo dicembre dalle 11,30 al Cinema Vekkio di Corneliano. Il pranzo vegano darà il via alla giornata, prenotazione obbligatoria al numero 349-71.42.916 via WhatsApp. Seguirà il talk show “Come aiutare i ricci” con Elsa e Alex del centro di cura dei ricci di Maggia, in Svizzera, in dialogo con Massimo Vacchetta e la giornalista Claudia Fachinetti.

Tante le sorprese con la presentazione del “Calendariccio” e dei tanti gadget per il Natale in compagnia dei ricci.  Sarà presente il musicista Amedeo Bianchi, storico membro della band di Antonello Venditti con i Mind the Step. Non mancheranno anche il truccabimbi, la lotteria e la merenda, in compagnia dell’associazione arcieri di Bra.

Marcello Pasquero