Bertaina: «Verduno apre. Coraggio e buon senso. Di pochi»

Ora facciamone un’altra eccellenza

Dopo la lettera di ieri Alessandro Bertaina segretario Cisl Fp Piemonte scrive una nuova missiva riguardo l’apertura imminente dell’ospedale di Verduno 

Non scrivo queste poche righe per attribuirmi un merito che non credo di avere. Non l’ho fatto aprire io l’ospedale di Verduno. Ma conosco bene la verità di come si sta arrivando a questa “sacrosanta” apertura. Diciamo semmai che ho contribuito ad accelerare i tempi in un contesto nel quale questa era l’unica strada di buon senso da seguire. Ergo, non mi sono inventato nulla. Strano piuttosto rilevare, come a larga parte della politica locale non fosse venuto in mente di richiamare l’attenzione su Verduno.

Poche ore dopo che il sottoscritto aveva dichiarato l’urgenza di aprire Verduno e destinarlo al Covid-19, parte della politica si è rimessa in cammino su un campo che ancora oggi minato. L’apertura del nuovo ospedale di Verduno resta uno dei grandi misteri italiani che forse il dramma di questi giorni potrebbe contribuire a risolvere.

Mi spiace francamente sentire e leggere di tanti che ora si attribuiscono meriti che non hanno. Prima di questa pandemia, e dunque in tempi non sospetti, il 99,9% della politica locale e regionale ha sempre e solo parlato. E oggi, nel momento in cui serviva essere risoluti, lo stesso 99,9% è rimasto silente dimostrando ancora una volta di non saper prendere una posizione risoluta facendo seguire alle chiacchere i fatti. Sempre dietro l’onda. Mai un atto di coraggio.

C’è voluta la lettera di un sindacalista scritta di getto in una domenica nella quale le notizie drammatiche su reparti degli ospedali cuneesi e piemontesi che si stavano infettando si susseguivano, e c’è voluta la determinazione e il coraggio (arrivati prima dell’onda) di un presidente della Regione che dalla quarantena ha deciso di assumersi tutte le responsabilità. Questa è la politica che vorremmo sempre vedere. Quella che decide con ragione e consapevolezza.

Forse, questo maledetto virus, qualcosa di buono sta portando. È la reazione positiva di una parte della nostra società che in modo trasversale pensa e, conseguentemente, agisce.

Alessandro Bertaina segretario Cisl Fp Piemonte

Della possibile apertura di Verduno come ospedale dedicato al coronavirus Gazzetta ne aveva parlato già sul numero del 10 marzo con una intervista all’assessore regionale alla sanità Luigi Icardi.

Banner Gazzetta d'Alba