Coronavirus: l’Asl Alba-Bra sta gestendo quattro casi

ALBA Con la positività annunciata dal presidente della Regione Alberto Cirio poche ore fa, i casi positivi alla ricerca del coronavirus nel territorio della Asl Cn2 sono, a oggi 4, e la situazione è sotto controllo da parte dell’organizzazione sanitaria.

I tre soggetti positivi, tenuti in isolamento domiciliare fiduciario presso la loro abitazione e seguiti dai servizi sanitari dell’Asl  Cn2, sono stabili e asintomatici o con sintomi di scarsa importanza clinica.

La persona ricoverata in via precauzionale nel reparto di malattie infettive di Cuneo, continua a essere in discrete condizioni generali.

Continua l’analisi dei contatti avuti dai casi positivi e le persone a rischio saranno invitate all’isolamento domiciliare fiduciario con esecuzione di test per la ricerca del coronavirus se previsto dai protocolli internazionali e nazionali.

Altri test eseguiti sono risultati negativi.

In generale, si stanno seguendo accuratamente i protocolli ministeriali e regionali.

La diffusione del contagio si può evitare

È importante non recarsi negli ambulatori e nei punti di erogazioni dei servizi sanitari, ma di telefonare preventivamente al proprio medico per richiedere un consiglio, salvo urgenze.

È essenziale riferire con completezza le informazioni circa i contatti e i soggiorni potenzialmente a rischio.

Occorre inoltre seguire attentamente le regole igieniche emanate dal ministero e precedentemente diffuse:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;
c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva;
f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
i) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
l) si raccomanda alle persone anziane o affette da patologie croniche di evitare di uscire dalla propria abitazione se non per urgenze; se l’uscita fosse effettivamente urgente, evitare luoghi affollati e contatti stretti con altre persone.