L’Aido ha creato il gruppo giovani

L’Aido ha creato il gruppo giovani

ASSOCIAZIONI Un nuovo consiglio direttivo e la nascita del gruppo giovani (under 30) per l’Aido di Bra. Venerdì 21 febbraio nella nuova sede al piano terreno di palazzo Mathis si è svolta l’assemblea ordinaria elettiva del gruppo comunale Aido (Associazione italiana donatori di organi) Nicoletta Gorna. La nutrita presenza dei soci ha garantito il rinnovo del team dirigente, che rimarrà in carica nel quadriennio 2020-2023.

Nei ruoli apicali di questa importante realtà territoriale sono stati riconfermati Gianfranco Vergnano (presidente, eletto all’unanimità), Sergio Provera (vicepresidente vicario), Giuseppe Sibona (amministratore), Paola Rinaldi (segretario) e Paola Ballocco (revisore dei conti). Ma la novità più importante e significativa, che caratterizzerà questo nuovo mandato, è indubbiamente la costituzione del gruppo giovani under 30. L’innovativo percorso, rivolto alle giovani leve, è stato iniziato da Anna Vergnano, che coordinerà, per volontà dell’assemblea dei soci Aido, i “compagni di viaggio” Vittoria Agnelli e Davide Mina nel promuovere, informare e far conoscere sempre meglio un argomento non sempre facile legato al concetto di dono, che può dare un’occasione di speranza a qualcuno degli oltre 8.800 ammalati che in Italia sono attualmente in lista d’attesa per un trapianto.

A completare validamente i ranghi del consiglio direttivo una new entry d’eccezione: Lorenzo Bastino, che con i suoi 92 anni, ha voluto rendere evidente che il dono e la forza di impegnarsi per questa causa non hanno età. Infine, occorre registrare l’ingresso in direttivo di Paolo Carnevale, conosciuto e apprezzato braidese del mondo dello sport, che opererà insieme ai riconfermati Gianfranco Bertello, Massimo Borrelli, Massimo Somaglia e Rosangela Tibaldi.

v.m.

Banner Gazzetta d'Alba