Ora ci si può spostare per curare l’orto per l’autoconsumo

ALBA Il Governo aggiunge allo scarno elenco di attività consentite durante il lockdown cura dell’orto per produrre ortaggi da consumare in famiglia. Lo ha annunciato il ministro Teresa Bellanova: «Sono contenta di darvi una buona notizia, riportata nelle Faq sul sito del governo: è consentita la cura e manutenzione di orti e terreni privati e spostarsi per raggiungerli, anche se in comuni diversi da quello di residenza, certificando proprietà o possesso, la produzione per autoconsumo e indicando il percorso. Resta il divieto di spostarsi in altro comune per la cura di giardini e orti di seconde case».

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, in un video diffuso tramite Facebook commenta «La questione dell’orto non diventi la scusa per andare nella propria seconda casa, mi affido al buon senso di tutti».

«Attenzione: l’orto non può essere il giardino della seconda casa, bisogna essere molto chiari»,  sottolinea Cirio. «L’orto è solo quel piccolo fazzoletto di terreno che uno coltiva per il proprio sostentamento. Questo si può fare. Abbiamo fatto tanti sacrifici, stiamo vedendo la luce in fondo al tunnel anche se l’attenzione deve rimanere alta e dobbiamo sopportare ancora le misure di contenimento perché tutto possa passare più in fretta».