Truffava commercianti facendo acquisti senza pagare, individuata dai Carabinieri di Cuneo

Bra: interpello e mediazione per le imposte locali

CUNEO Una donna di 68 anni, residente nel torinese, utilizzava sempre lo stesso stratagemma per beffare i commercianti: diceva di essere la moglie di un noto professionista del posto e chiedeva di pagare gli acquisti con la carta di credito American express, ben sapendo che l’esercizio in questione non la accettava. Ricevuta la risposta negativa la donna fingeva di contattare telefonicamente il marito per chiedergli soldi in contanti da portarle in negozio e, contestualmente, chiedeva al commerciante di ricevere il resto per la banconota di grosso taglio che le stava portando l’uomo. Rassicurato dalla convincente credibilità mostrata dalla donna, il commerciante consegnava il resto richiesto e veniva invitato a spostarsi con la merce fuori dal negozio per attendere l’arrivo del marito a cui consegnare gli acquisti e ricevere la promessa banconota di grosso taglio; nello stesso frangente la donna si allontanava con la scusa di dover sbrigare altre commissioni. Ovviamente il negoziante attendeva invano il fantomatico marito dalla truffatrice che nel frattempo faceva perdere le sue tracce.

La donna accumulava così otto segnalazioni tra il mese di luglio 2017 e quello di febbraio 2020; nei giorni scorsi, i carabinieri della stazione di Cuneo sono riusciti a risalire alla sua identità, denunciandola.

 

Banner Gazzetta d'Alba