Ceresole: lavori per oltre mezzo milione nel centro storico

CERESOLE La Giunta comunale ha approvato mercoledì scorso la convenzione relativa al recepimento dei fondi derivanti dal progetto Bellezz@: sono dunque in arrivo 590mila euro, che saranno destinati a opere di riqualificazione e valorizzazione del centro storico, oltre che al completamento, per quanto riguarda arredi e apparato multimediale, del Mubatt, il Museo della battaglia. Il tema del progetto culturale ceresolese è stato, per l’appunto, quello della battaglia del 1544: oltre che per il museo, i fondi verranno utilizzati per altre opere, come il completamento dei marciapiedi su via Artuffi, la posa degli autobloccanti che andranno a sostituire l’asfalto in piazza Don Pietro Cordero fino all’altezza dei giardini dietro la chiesa parrocchiale, la creazione di murales che, insieme al posizionamento di nuovi arredi urbani, ricorderanno la battaglia.
L’opera di riqualificazione interesserà anche i bagni pubblici situati davanti alla bocciofila, con il rifacimento e l’installazione di una doccia, pensata soprattutto per chi si avventurerà sul sentiero cicloturistico di circa 14 chilometri legato ai luoghi della battaglia, attualmente in fase di sistemazione con la collocazione della segnaletica.

Un notevole cambiamento caratterizzerà dunque il centro storico ceresolese. L’intervento verrà portato a termine entro due anni. La gara d’appalto verrà indetta nei prossimi mesi. Quello della scorsa settimana è stato dunque un ulteriore passaggio di un iter iniziato nel 2014, con l’istituzione del Fondo per lo sviluppo e la coesione, da cui derivano i fondi destinati al progetto Bellezz@. Come sottolinea il sindaco Franco Olocco, il nuovo volto che verrà dato al paese non inciderà sulle risorse del Comune: «Quello della battaglia del 1544 è stato un tema in grado di attirare una notevole quantità di fondi, e pertanto il nostro Comune non ha dovuto spendere nulla per le nuove opere».

Dennis Bellonio