Flash mob di parrucchieri ed estetiste davanti al palazzo della Regione: “Fateci ripartire”

Coronavirus: Appendino, pericolosissimo parrucchieri a casa

TORINO Con mascherina, guanti e camice, rispettando le distanze di sicurezza ma collegati fra loro da un nastro rosso. Così estetiste e parrucchieri si sono radunati questa mattina a Torino, davanti al palazzo della Regione di piazza Castello, per un flash mob, coordinato da Federvie Piemonte, con cui sensibilizzare e chiedere garanzie per il loro settore a fronte della crisi dovuta all’emergenza Coronavirus.

Una trentina i professionisti ‘armati’ di cartelli per dire ‘l’Italia muore per la burocrazia’, ‘non ripartire significa morire’, ‘noi lavoriamo in sicurezza da sempre’ e ‘stop agli abusivi’. Questa una delle questioni sollevate dalla categoria scesa in piazza soprattutto per sollecitare la Regione ad attivarsi con il Governo affinché la riapertura dei centri sia anticipata al 19 maggio.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba