Viveva ad Asti l’arrestato a Levaldigi; stava rientrando dal Marocco

LEVALDIGI Viveva ad Asti l’uomo arrestato dalla Polizia di frontiera, sulla pista di atterraggio dello scalo aeroportuale cuneese: 44 anni, origini marocchine, era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Asti in merito ad accuse di falsa attestazione e dichiarazioni a pubblico ufficiale.

Il fermato, che disponeva di numerosi alias, stava rientrando dal Marocco su un volo della compagnia Air Arabia: gli agenti lo hanno sottoposto a fotosegnalazione e trasferito nel carcere Cerialdo di Cuneo, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Fra i passeggeri dello stesso volo, la Polizia, ha inoltre identificato tre persone, una delle quali, un ventenne anch’esso di origini marocchine, gravato da un provvedimento di espulsione dall’Italia emesso dal Prefetto di Brescia.

Davide Gallesio