Avviato l’iter per far entrare Dogliani Castello nei Borghi più belli d’Italia

Venerdì il Comune di Dogliani illustrerà che cosa intende realizzare nella Sacra famiglia
La rassegna musicale era prevista a luglio a Dogliani Castello.

DOGLIANI Nei giorni scorsi si è riunito, in modalità telematica, il Consiglio comunale. Tra i temi oggetto di discussione, una voce importante era rappresentata dal progetto di messa in sicurezza dell’abitato attraverso la realizzazione di una variante stradale, dal costo di un milione e 600mila euro, alternativa al ponte San Quirico. Altri interventi riguarderanno l’ammodernamento della caserma dei Carabinieri, l’installazione di luci pubbliche a Led, la riqualificazione energetica e la messa in sicurezza del plesso scolastico. Entro la fine dell’anno, inoltre, due nuovi vigili amplieranno l’organico della Polizia municipale

In ambito culturale, oltre all’intenzione di creare un’associazione di promozione sociale, sarà portato avanti l’iter per la candidatura di Dogliani Castello al club dei Borghi più belli d’Italia, di cui fanno già parte Neive e Monforte. Per il settore turistico, grande importanza sarà rivestita dal progetto Smart city turistica che permetterà di creare (anche attraverso la realtà aumentata) percorsi guidati interattivi. Il progetto dell’ascensore panoramico tra la parte alta e quella bassa, «resta vivo, a patto che sia finanziabile tramite fondi e non gravi sulle casse municipali», ha chiarito il sindaco Ugo Arnulfo. Alla fine della seduta, Antonio Bosio è stato nominato nuovo capogruppo di maggioranza al posto di Claudio Raviola. «Ringraziamo Raviola per il lavoro svolto fin qui e rivolgiamo un grande in bocca al lupo a Bosio, ringraziandolo per il suo impegno costante a favore della comunità», ha dichiarato il primo cittadino.

Davide Barile

Banner Gazzetta d'Alba