Il Bra supera 3-1 il Vado nel recupero e torna da solo in vetta alla Serie D

Il Bra cede in casa (0-1) contro il Milano City

CALCIO Dopo più di un mese di stop forzato, i giallorossi ritornano in campo trionfando nel recupero della sesta giornata di campionato e guadagnando tre punti che li confermano da soli in vetta al girone A di Serie D. La capolista (salita ora a quota 19) ha strappato tre punti al Vado grazie alle reti di Campagna al 39’, di Daqoune all’83’ e all’autorete di Alberto al 58’; da segnalare il gol della bandiera dei liguri al 59’ da parte di Valenti.

Le ostilità all’Attilio Bravi cominciano al 3’ quando Gaeta si rende pericoloso con un destro dai venti metri parato dal portiere rossoblu, poi però i liguri iniziano a reagire con una serie di azioni che vedono Valenti tentare il gol nell’area giallorossa senza però riuscirci. Il sinistro di Gaeta dal limite che sibila il palo al 10’ e la giocata di Gonella a cercare Campagna all’11’ mostrano invece che i padroni di casa sono ancora in partita. Al 30’, Capellupo deve purtroppo dare forfait per un problema muscolare, così al suo posto entra Daqoune. La punizione battuta da Gonella al 35’ regala un brivido ai tifosi braidesi, ma la torsione aerea di Rossi non riesce a centrare la porta. Il vantaggio non tarda però ad arrivare: al 39’, sulla punizione di Reeb, il colpo di testa in area di Campagna sorprende tutti e insacca il pallone dell’1-0.

Dopo l’intervallo i ragazzi di mister Daidola tornano in campo ancora più motivati e decisi ad aumentare il vantaggio sui liguri. Il sinistro dai 25 metri di Cardore mette subito in difficoltà Luppi che smanaccia, mentre al 58’ arriva il 2-0 tanto agognato per mano del savonese Alberto che, sul traversone dalla sinistra di Campagna, sbaglia e beffa il compagno di squadra Luppi. Non passa neanche un minuto e i rossoblu accorciano le distanze con Valenti che a pochi passi dalla porta non fallisce la conclusione: è 2-1. Al 69’, il Vado rimane in dieci uomini a causa del doppio ammonimento di Taddei, così per il Bra la strada si fa in discesa, anche se i savonesi non demordono facilmente. All’83’, Daqoune ipoteca la vittoria con un destro straordinario dai 30 metri che sbatte il pallone nell’angolino destro della porta savonese e realizza il 3-1 che chiude definitivamente i conti.

Bra: Guerci, Olivero, Rossi, Saltarelli, Campagna (dal 65’ Merkaj), Gaeta, Cardore, Baggio (dall’81’ Magnaldi), Reeb (dal 67’ Bongiovanni), Gonella (dal 62’ Marchisone), Capellupo (dal 30′ Daqoune); a disposizione: Giaccardi, Bruno, Tabone, Sia.  Allenatore: Fabrizio Daidola.
Vado: Luppi, Gulli, Alberto, Sampietro, Vavassori, Tissone, Lala, Taddei, D’Antoni (dal 70’ Boiga), Valenti (dall’85’ Chicchiarelli), Bacigalupo (dal 55’ Corsini); a disposizione: Ghizzardi, Gallotti, Dagnino, I. Casazza, Ravera, A. Casazza.
Allenatore: Luca Tarabotto.
Arbitro: Canci di Carrara (assistenti: Gioffredi di Lucca e Chimento di Saronno)

Gli altri recuperi: Chieri-Gozzano 1-1; Casale-Città di Varese 1-1; Fossano-Sestri Levante 1-3; Lavagnese-Saluzzo 3-2.
La classifica: Bra 19; Pont Donnaz 16; Derthona 14; Gozzano, Caronnese e Lavagnese 13; Sestri Levante e Sanremese 12; Imperia 10; Legnano e Chieri 9; Vado, Castellanzese e Borgosesia 8; Saluzzo 7; Folgore Caratese e Arconatese 6; Casale 5; Città di Varese 4; Fossano 3.

Lorenzo Germano

Banner Gazzetta d'Alba