Piemonte: bilancio Consiglio, spese da 74 a 48,8 milioni in 10 anni

TORINO Continua il contenimento della spesa del Consiglio regionale del Piemonte, passato dai 74 milioni del 2010 ai 48,8 attuali. L’obiettivo è stato perseguito ridimensionando i costi della politica e quelli della struttura, che ha anche visto una diminuzione di personale. Il dato emerge dall’illustrazione del Bilancio di previsione 2021-2023, fatta dal presidente Stefano Allasia prima dell’approvazione del provvedimento.

Il fabbisogno 2021 ammonta a 48,8 milioni, in diminuzione rispetto al previsionale del 2019 che superava i 49 milioni di euro. E dovrebbe ulteriormente diminuire nel 2022 e 2023, scendendo a 47,5 milioni. Nel 2010 la cifra ammontava a 74 milioni di euro. Attraverso la razionalizzazione delle risorse proseguono le spese di investimento, in tutto oltre 23 milioni, per consentire la manutenzione straordinaria degli immobili di rilevanza storica e artistica del Consiglio regionale, e lo sviluppo dei sistemi informatici per la digitalizzazione e dematerializzazione delle procedure amministrative.

Ansa