Derubato dalle badanti e dall’ex direttore della sua banca

Individuato l'autore dei raid vandalici contro le attività dell'imprenditore Paolo Damilano

TORINO Le indagini dei Carabinieri, concluse con tre misure cautelari, avevano preso avvio dalla denuncia della figlia di un anziano, deceduto nel 2019: la donna aveva segnalato ai militari la sistematica spoliazione di beni da parte delle due badanti (due donne straniere) e dell’ex direttore della filiale bancaria nella quale l’uomo teneva i propri risparmi. Le indagini, svolte fra la fine del 2019 e l’agosto del 2020 hanno permesso di raccogliere gravi elementi probatori a carico dei sospettati, accusati di circonvenzione di incapace, appropriazione indebita e furto in abitazione. Le badanti e l’ex direttore, approfittando della condizione di fragilità dell’uomo (97 anni) hanno prelevato denaro dai conti correnti, sottratto mobilio e preziosi (ritrovati nelle case delle due badanti) riuscendo persino a farsi nominare eredi universali.

Davide Gallesio 

Banner Gazzetta d'Alba