Go wine prepara alcuni eventi sul territorio: si parte il 15 e 16 maggio da Monforte

La Commissione Europea assimila il consumo consapevole del vino all’abuso di superalcolici

ALBA L’associazione Go wine ha definito il calendario 2021 degli eventi sul territorio di Alba, Langhe e Roero. «In questo lungo periodo non ci siamo mai fermati – dicono dall’associazione – ed è stata costante l’intenzione di tenere rapporti con i soci, in zona e in Italia, attraverso varie forme di comunicazione: intanto la guida Cantine d’Italia 2021 è uscita a metà dicembre e sarà presentata il 24 maggio con un evento ufficiale a Bologna».

Sul territorio di Langhe e Roero gli appuntamenti messi in campo da Go wine sono tre: I grandi terroir del Barolo, dodicesima edizione, sabato 15 e domenica 16 maggio a Monforte d’Alba; la Festa dei vini autoctoni del Piemonte, programmata per sabato 10 luglio ad Alba e la Festa del vino, domenica 19 e domenica 26 settembre, sempre ad Alba.

«Siamo pronti a partire non appena sarà possibile – dichiara il presidente di Go wine Massimo Corrado – e ripartiremo con lo stesso approccio della scorsa estate: massima attenzione alle prescrizioni richieste, ma al contempo voglia di fare e di stabilire un momento di incontro con le persone».

Per I grandi terroir del Barolo del 15 e domenica 16 maggio a Monforte nelle eleganti sale del Moda venue: un’iniziativa nel segno della ripresa per raccontare un grande vino come il Barolo attraverso il suo territorio, le differenti menzioni geografiche (cru), esaltando differenze e ricchezze dei vari siti della denominazione.

A questi tre appuntamenti si affiancherà l’attività più legata ai soci Go wine, con un calendario di appuntamenti e incontri conviviali da maggio a dicembre. Tra questi, il Festival della cucina che coinvolgerà gli chef stellati del territorio. In Italia, Go wine promuoverà il tour di Barolo, Barbaresco e Roero con appuntamenti previsti fra maggio e settembre a Milano, Roma, Genova e Bologna, che vedrà la presenza di molte cantine del territorio.

Un programma intenso che si affianca alle altre iniziative dell’associazione (il bando del concorso letterario Bere il territorio è in corso): «Intendiamo – prosegue Corrado – svolgere queste attività guardando a questo territorio ove l’associazione ha sede e con l’augurio che da maggio in poi vi sia una ripresa. Operando con la collaborazione e l’attenzione verso gli enti territoriali, che costantemente bene operano.  In questo, citiamo la Città di Alba, l’Ente turismo, l’Ente Fiera internazionale del tartufo bianco d’Alba, l’Associazione commercianti albesi con il Consorzio turistico Langhe, Monferrato, Roero: rappresentano ed esprimono una sorta di virtuoso gioco di squadra che costituisce un punto d’eccellenza, in grado di creare un contesto e le condizioni affinché associazioni con il profilo di Go wine possano operare nel modo migliore».

Banner Gazzetta d'Alba