Rapina del Gallo: l’auto dei rapinatori è tornata sulla scena del crimine

Rapina del Gallo: l'auto dei rapinatori è tornata sulla scena del crimine

GALLO GRINZANE In una via Garibaldi chiusa al transito dalle 10 di stamane (giovedì 20 maggio) si attende l’arrivo del magistrato Davide Greco della Procura di Asti, dei legali delle parti, fra i quali Stefano Campanello,  difensore del gioielliere Mario Roggero e Carla Montarolo che rappresenta il rapinatore Alessandro Modica, e dei periti balistici Stefano Conti (esperto nominato dalla Procura) e Fabrizio Vinardi (scelto dalla difesa) per dare avvio alla ricostruzione  della rapina finita nel sangue, la sera di mercoledì del 28 aprile.

Sul posto è ritornata anche la Ford Fiesta bianca, che la banda contava di utilizzare per fuggire dopo il colpo: l’auto, assieme agli elementi segnaletici che verranno posizionati sull’asfalto e nel negozio, dovrà aiutare gli inquirenti negli accertamenti sulla dinamica dei fatti. La fase preliminare del sopralluogo si è svolta nella caserma dei Carabinieri di Alba dove magistrati e legali stanno prendendo visione degli altri elementi probatori raccolti.

d.g. e l.o.

Rapina del Gallo: l'auto dei rapinatori è tornata sulla scena del crimine 1 Rapina del Gallo: l'auto dei rapinatori è tornata sulla scena del crimine 2

Banner Gazzetta d'Alba