Il Balun d’or è per due, Massimo Vacchetto e Bruno Campagno

Il riconoscimento di Cerretto Langhe è andato a pari merito a Vacchetto e Campagno

Il Balun d’or 2021 è per due

PALLAPUGNO Il neo campione d’Italia di pallapugno Massimo Vacchetto e il finalista Bruno Campagno sono i vincitori ex aequo del Balun d’or. Il riconoscimento ai protagonisti della finale-scudetto è stato assegnato a Cerretto Langhe dalla giuria coordinata dall’ideatore del premio Flavio Borgna e presieduta da Felice Bertola con gli ex giocatori Giulio Abbate e Massimo Berruti, i giornalisti Fabio Gallina, Federico Matta, Corrado Olocco e Aldo Scavino.

Vacchetto è stato premiato perché «con sei scudetti vinti (come Franco Balestra e Massimo Berruti) è uno dei giocatori più titolati della storia della pallapugno e promette di arricchire ancora la sua bacheca con altri successi. Vincitore del titolo 2021 al termine di tre finali indimenticabili, ha confermato di meritare un posto tra i grandissimi di questo sport, grazie a eccellenti qualità tecniche, abbinate a una grande combattività, doti che gli hanno permesso, nella partita di ritorno e allo spareggio, di ribaltare situazioni di punteggio molto difficili e di riportare lo scudetto in una piazza importante come Cortemilia».

Campagno, invece, ha ricevuto il Balun d’or perché «nello spareggio-scudetto si è arreso a due avversari: la squadra di Cortemilia e l’infortunio al ginocchio. Nonostante ciò è rimasto in campo fino alla fine, arrivando comunque a un passo dalla vittoria, onorando nel modo migliore compagni, avversari e pubblico. Dopo aver dominato la prima fase della stagione e aver vinto la Coppa Italia, riportando Alba ai vertici del mondo della pallapugno, Bruno Campagno si è fermato a un passo dal traguardo, lottando con grande cuore e dimostrando di essere un campione anche nel momento della sconfitta».

Nell’occasione è stato anche consegnato il premio speciale alla carriera a Piero Galliano, il premio giornalistico Dumini Abbate e la squadra della piazza a Luciano Bertello, Mario Pasquale e Giovanni Smorgon, il riconoscimento La pantalera d’or al comitato organizzatore del Torneo dei paesi, guidato da Franco Drocco.

Fabio Gallina

Banner Gazzetta d'Alba