Ultime notizie

Davide Falletto è il nuovo presidente dell’Unione montana Alta Langa

Il sindaco di Serravalle Langhe succede al dimissionario Roberto Bodrito (primo cittadino di Cortemilia) nel sodalizio di cui fanno parte 38 Comuni della Provincia di Cuneo: «onorato di un incarico che spero di ricoprire in modo utile e proficuo per il nostro territorio».

Davide Falletto è il nuovo presidente dell'Unione montana Alta Langa
Da sinistra: Franco Grosso, Simone Dessino, Davide Falletto, Valter Sandri, Flavio Gonella e Andrea Rizzolo.

BOSSOLASCO Nel Consiglio tenutosi questa sera (venerdì 3 marzo) l’Unione montana Alta Langa ha eletto il suo nuovo presidente. Il sodalizio che riunisce 38 Comuni della provincia di Cuneo (Albaretto della Torre, Arguello, Belvedere Langhe, Benevello, Bergolo, Bonvicino, Borgomale, Bosia, Bossolasco, Camerana, Castelletto Uzzone, Castino, Cerretto Langhe, Cissone, Cortemilia, Cossano Belbo, Cravanzana, Feisoglio, Gorzegno, Gottasecca, Igliano, Lequio Berria, Levice, Mombarcaro, Monesiglio, Murazzano, Niella Belbo, Paroldo, Perletto, Pezzolo Valle Uzzone, Prunetto, Rocchetta Belbo, San Benedetto Belbo, Santo Stefano Belbo, Serravalle Langhe, Somano, Torre Bormida e Trezzo Tinella), è ora guidato da Davide Falletto (sindaco di Serravalle Langhe), che succede al dimissionario Roberto Bodrito (primo cittadino di Cortemilia), che ha ricoperto il ruolo di presidente dalla sua costituzione avvenuta il 14 luglio 2014.

Conferma per tre quarti della Giunta con il vicepresidente Valter Sandri (sindaco di Rocchetta Belbo) e gli assessori Andrea Rizzolo (primo cittadino di Torre Bormida) e Franco Grosso (sindaco di Bossolasco).  New entry, invece, Simone Dessino (vicesindaco di Cortemilia), mentre Flavio Gonella, primo cittadino di Igliano e assessore uscente, è stato nominato capogruppo consiliare di maggioranza.

«Ringrazio il presidente uscente Bodrito», sottolinea Falletto, «per gli insegnamenti ricevuti, sia dal punto di vista amministrativo, sia umano. Ringrazio, inoltre, tutti i sindaci dell’Unione per avermi dato fiducia nel conferirmi questo incarico, che spero di ricoprire in modo utile e proficuo per il nostro territorio». Aggiunge il neo presidente: «L’obiettivo della squadra, che ringrazio per la disponibilità, è quello di portare a naturale scadenza del mandato il completamento di quanto già avviato da tempo, in continuità con la Giunta precedente, come la conclusione del procedimento per la definizione e l’utilizzo del marchio collettivo Alta Langa, l’adozione di un piano strategico per lo sviluppo turistico dell’Alta Langa, lo studio di modalità di collaborazione istituzionale per il rafforzamento della capacità amministrativa dei nostri Comuni e la definizione della gestione del ciclo idrico e della raccolta dei rifiuti».

Banner Gazzetta d'Alba