Ultime notizie

La fondazione Ferrero sarà capitale dell’oncologia legata a tumori di testa e collo

La fondazione Ferrero sarà capitale dell'oncologia legata a tumori di testa e collo

ALBA Dal 13 al 16 marzo, nella fondazione Ferrero di Alba, verranno organizzati due importanti incontri medici. In primis, il decimo congresso nazionale dell’Associazione italiana di oncologia cervico-cefalica (Aiocc), dal titolo “Il networking come strumento innovativo di cura e garanzia di qualità in oncologia  cervico-cefalica”, (13-14 marzo), sarà l’occasione per porre le basi per creare reti assistenziali integrate fra ospedali e servizi territoriali. Il sodalizio organizzatore è un’associazione laica e senza scopo di lucro che si dedica a studio, ricerca e sensibilizzazione nel campo dell’oncologia cervico-cefalica e opera in modo attivo nell’integrazione fra clinica e ricerca.

In alcune sessioni verrà approfondito il ruolo della nutrizione e delle terapie di supporto nel paziente oncologico, considerando che queste neoplasie impattano molto negativamente sul primo tratto dell’apparato digerente come la bocca e la gola. In particolare Giorgio Calabrese, medico dietologo specializzato in scienza dell’alimentazione, approfondirà il tema della nutrizione di qualità nei trattamenti per tumore di testa e collo come importante strumento di prevenzione e di terapia (modera Luca Ferrua).

Seguirà il 15 e 16 marzo il quinto workshop europeo di chirurgia robotica, promosso dall’European head and neck society (Ehns): un’ampia panoramica delle attuali applicazioni, delle tecnologie più all’avanguardia e delle nuove indicazioni alla chirurgia robotica verranno forniti da un panel composto dai migliori specialisti mondiali di tecnica chirurgica mini-invasiva.

Al laboratorio parteciperà un esperto di chirurgia robotica di rilievo internazionale, Yoon Woo Koh (professore di otorinolaringoiatria e professore di clinica per il cancro della tiroide allo Yonsei University College of Medicine di Seoul, in Corea). Interverrà come relatore in diverse sessioni ed eseguirà anche una procedura chirurgica robotica all’ospedale Michele e Pietro Ferrero di Verduno, in presenza di un numeroso gruppo di specializzandi e giovani specialisti provenienti da tutta Europa, che verrà trasmessa in diretta nell’aula magna della fondazione Ferrero.

I tumori di testa e collo rappresentano un’importante percentuale di tutti quelli solidi dell’organismo umano: in Europa sono il settimo cancro più comune, in Italia sono diagnosticati più di 9mila casi ogni anno; i fattori di rischio più importanti sono il tabacco e l’alcol, ma è sempre più comune l’incidenza di tumori correlati alla pregressa infezione da alcuni ceppi di papillomavirus umano.

Le attività dell’European head and neck Society, il cui presidente Giovanni Succo è il primo italiano a raggiungere tale prestigiosa carica, sono varie, educazionali e didattiche mediante l’organizzazione di corsi e congressi europei anche in collaborazione con le Società europee di oncologia e radioterapia oncologica, il coordinamento del network europeo di chirurgia robotica, l’organizzazione ormai decennale della più importante campagna mondiale di prevenzione del cancro di testa e collo, la Make sense campaign, ed infine recenti iniziative nell’ambito delle ricerche sui big data e sull’applicazione della intelligenza artificiale in oncologia, radioterapia oncologica e chirurgia robotica.

 

Banner Gazzetta d'Alba