Arde il fuoco olimpico

Mercoledì 27 iniziano i giochi. In serata sfilata degli atleti in via Maestra e arrivo della fiaccola in piazza del Duomo. Sabato sera, poi, si chiuderà l’evento con uno spettacolo pirotecnico

L’appuntamento è per domani sera, mercoledì 27 luglio, a partire dalle 20.30, quando da piazza Savona partirà la sfilata delle squadre delle sette città che partecipano alle Olimpiadi delle città gemelle. Scortate, ognuna, da un gruppo di sbandieratori dei borghi cittadini, le delegazioni percorreranno via Maestra e raggiungeranno piazza del Duomo. Qui si terrà la cerimonia di apertura, guidata dal cerimoniere Carlo Passone e “celebrata” in italiano e in inglese. Dopo che atleti e sbandieratori si saranno schierati in piazza arriverà la fiaccola portata, con una staffetta, dai podisti del Gpa Mokafè che, per celebrare il 150° dell’unità d’Italia, partiranno da palazzo Carignano, a Torino, sede del primo Parlamento, passeranno per il castello di Grinzane, dimora di Cavour, e arriveranno ad Alba per accendere il braciere sistemato di fronte al Municipio.

Le varie fasi della cerimonia verranno distinte tra loro dalle esibizioni degli sbandieratori e delle atlete della ginnastica ritmica e da una sfilata di auto storiche. Dopo l’accensione della fiaccola verrà suonato l’inno dell’olimpiade albese, composto da Paolo Paglia, quindi si passerà al saluto e alla presentazione delle città partecipanti.

Infine Nicola Drocco, unico albese che ha partecipato alle vere Olimpiadi, leggerà – a nome di tutti i mille partecipanti – il giuramento dell’atleta e, di seguito, verrà pronunciato il giuramento dell’arbitro. In conclusione, ancora sbandieratori e ginnaste e poi tutti in branda, perché il giorno dopo le gare delle dieci discipline olimpiche iniziano presto.

Scarica qui il calendario completo della manifestazione. A chiudere la quattrogiorni olimpica sarà la cerimonia finale, prevista per sabato 30 alle 20.30 con un copione simile a quello dell’apertura. Atleti e delegazioni sfileranno, sempre scortati dagli sbandieratori, da piazza Savona a piazza Duomo. Nel cuore di Alba verranno pronunciati i discorsi di ringraziamento e saluto e si provvederà al passaggio di consegne. La bandiera olimpica verrà consegnata alla delegazione ufficiale della città turca di Bergama che organizzerà l’edizione del 2014, chiudendo così il secondo ciclo olimpico. Con Bergama, ultima arrivata tra le città gemellate con Böblingen, tutte le città avranno organizzato due edizioni dei giochi. Infine il saluto di Alba ai ragazzi delle città gemelle verrà dato alle 23 in Zona H con uno spettacolo pirotecnico.

Giulio Segino